×

Matteo Renzi risponde all’attacco di Matteo Salvini sul suo profilo Facebook

Matteo Salvini ha messo su Facebook un post accusando Matteo Renzi. Quest'ultimo non ha perso tempo ed ha commentato direttamente dal suo profilo.

Matteo Salvini ha attaccato Matteo Renzi a causa della censura (ipotetica) su Facebook. Il segretario del Partito Democratico non si è tirato indietro e gli ha risposto direttamente sul profilo social. Questo perché il leghista utilizza molto Facebook, dunque il riscontro era inevitabile. Luca Morisi, il social media manager di Salvini non avrà creduto ai suoi occhi quando ha visto un messaggio di Matteo Renzi sul profilo ufficiale del suo superiore. Per di più utilizzando il suo profilo, che vanta ben più di un milione di seguaci.

Renzi

Matteo Renzi ha risposto a Matteo Salvini su Facebook

Da cosa è nato il “battibecco” tra i due politici? Il segretario del Carroccio aveva attaccato la proposta di regolamentare le fake news. Ormai molto diffuse sul social network Facebook. Riprendendo la normativa tedesca, aveva proposto una rimozione forzata. Salvini, dal canto suo, non era venuto meno di criticare la proposta di Renzi, definendola una “censura” di Facebook.

“Renzi vuole censurare Facebook. Roba da matti, la vera BUFALA è lui!” queste le parole del leghista. Inevitabilmente, la reazione alle sue esortazioni non si è fatta attendere. Matteo Renzi in persona, infatti, ha subito colto la palla al balzo per esprimere la sua idea. Il segretario del Pd ha, infatti, commentato direttamente su Facebook il post scritto dal leader leghista.

Matteo Salvini, con il suo post, non ha nemmeno ricevuto tutto questo successo.

Tanti i commenti, positivi e negativi, tanti i like, ma non abbastanza. Più o meno 4,2 mila. Dunque, Matteo Renzi non era tenuto a rispondere. Dal momento che la sua affermazione non aveva ricevuto grandi consensi. Eppure, non ha voluto tirarsi indietro.

La risposta di Matteo Renzi al post di Matteo Salvini

Matteo Renzi ha deciso di rispondere al leader leghista direttamente dal suo profilo Facebook. E non ha deciso di farlo, scrivendo la sua opinione nella sua bacheca personale, ma commentando direttamente sotto il post che lo riguardava. Sicuramente, una situazione molto strana per la politica italiana. Di solito, i rappresentanti dei partiti politici si attaccano tramite qualche tweet su Twitter. Ma, di solito non avviene così per i leader. Questo caso, infatti, ha destato l’attenzione di tutti.

“Mai detto nulla di tutto questo, caro Salvini” ha esordito Renzi.

“Ho solo chiesto di non rilasciare notizie false come stai facendo tu adesso” ha continuato. Il segretario del Partito democratico non ha evitato di fare dell’ironia. Suggerendo al leader leghista di spiegare ai suoi amici e fans quali siano i rapporti che intercorrono tra il suo team digitale e quello dei Cinque Stelle. “Ma fallo solo per loro, noi vi abbiamo già sgamato” ha aggiunto Renzi.

Successivamente, il segretario del Pd si è rivolto ai ragazzi su Facebook. Dichiarando che, secondo lui, è fondamentale evitare bufale in rete. Non solo per la campagna elettorale, ma anche per la salute. Riferendosi alle propagande sui vaccini o sull’anoressia.

In conclusione, l’ex presidente del Consiglio si è rivolto a Salvini in prima persona: “Caro Salvini, sei padre come lo sono io: ripuliamo la rete dalle bufale, senza alcuna censura ma solo rispettando la realtà. Facciamolo per i nostri figli.” Concludendo il suo messaggio con un “Buona giornata a tutti, anche a Salvini”. Il suo riscontro direttamente su Facebook ha fatto pensare. Alcuni ritengono che sia un nuovo modo di comunicare innovativo, anche se rischioso.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche