×

Riapertura cinema e teatri: cosa dice il nuovo decreto

Dal 26 aprile partiranno le prime riaperture con un nuovo decreto del Governo Draghi. Pronti a riaprire anche cinema e teatri.

Cinema e Teatri

Il 26 aprile inizieranno le nuove aperture, tanto attese negli ultimi mesi, in vista dell’estate 2021. Il Governo Draghi ha preparato il nuovo decreto, con tutte le regole da seguire in questa nuova fase. 

Riapertura cinema e teatri: le regole del nuovo decreto

Il 26 aprile è ormai vicino è c’è grande attesa per queste nuove riaperture, in vista dell’estate, che avrà tante regole da rispettare ma anche qualche nuova libertà. In questa data riapriranno al pubblico, in zona gialla, anche cinema, teatri, sale concerto e live club. A renderlo noto è Palazzo Chigi, al termine del Consiglio dei ministri che ha approvato il decreto sulle riaperture. Le riaperture saranno graduali e dovranno rispettare molte misure per la sicurezza e per il contenimento della diffusione del Coronavirus.

Si tratta, però, del primo passo verso quello che si spera possa essere un graduale ritorno alla normalità. 

Dovranno esserci posti a sedere preassegnati e una distanza di un metro l’uno dall’altro. La capienza massima consentita è del 50% di quella massima autorizzata. Non dovranno esserci più di 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto. In base all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei luoghi in questione, si potrà autorizzare la presenza anche di un numero maggiore di spettatori all’aperto, nel rispetto delle linee guida e delle indicazioni del Comitato tecnico scientifico.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora