Ricetta Torta Pasqualina
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Ricetta Torta Pasqualina
Lifestyle

Ricetta Torta Pasqualina

torta pasqualina

La torta pasqualina è un must della tavola di Pasqua. Di origine ligure, è ormai diffusa in tutta Italia. Ecco la ricetta.

La tradizione culinaria italiana prevede ricette tipiche anche per la celebrazione della Pasqua. Il menù della domenica, dunque, riserva piatti speciali della tradizione che si differenziano spesso di regione in regione. Alcune di queste, però sono riuscite a imporsi anche al di fuori dell’area di appartenenza originale. La torta pasqualina, per esempio, è, sì, un piatto della tradizione ligure, ma è oggi diffuso un po’ ovunque. Se non avete mai provato a cucinarla, datevi da fare! È un piatto semplicissimo e molto veloce da preparare, perfetto per onorare al meglio il pranzo di Pasqua con una ricetta delle feste. Ecco la ricetta completa.

La torta pasqualina

Esiste un piatto più tipico per il giorno di Pasqua che la torta pasqualina? Se non sapete di cosa stiamo parlando, dovete assolutamente rimediare. La ricetta originale ligure prevede un ripieno di biete e ricotta, ma con il diffondersi della portata, ne esistono oggi molte varianti. Per una torta pasqualina in linea con la tradizione dovrete innanzitutto preparare l’impasto.

Vi serviranno 600 grammi di farina 00, olio extravergine d’oliva, sale e acqua. Per il ripieno, invece, procuratevi 1 chilo di bietole, 400 grammi di ricotta o quagliata, 60 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato, mezzo bicchiere di panna fresca, 4 uova, 40 grammi di burro e della maggiorana. Ecco tutti gli ingredienti che vi dovrete procurare. Vediamo, dunque, il procedimento.

La ricetta

La ricetta della torta pasqualina, la torta salata tipica del periodo pasquale, è presto spiegata. La tradizione vuole che nella sua versione originale l’impasto avesse 33 sfoglie, come gli anni di Cristo morto e risorto. Oggi, però, il procedimento è stato semplificato e di sfoglie ne rimangono soltanto sei. Ecco come procedere.

  • Innanzitutto dedicatevi all’impasto. Fate una montagnetta con la farina e aggiungete, al centro, l’olio e il sale. Iniziate ad amalgamare versando piano piano l’acqua necessaria ad ottenere un impasto morbido e facilmente lavorabile.
  • Quando il vostro impasto è pronto, dividetelo in 6 pezzi e lasciateli riposare per almeno un’ora, coperti da un panno.
  • Nel frattempo, dedicatevi al ripieno.

    Lavate per bene le bietole, eliminate la parte bianca della costa e tagliatele a strisce. Poi lessatele in acqua salata. Quando saranno pronte, dopo pochi minuti, scolatele ed eliminate l’acqua di troppo.

  • Disponete le bietole su un piatto, salatele e aggiungete il Parmigiano e una presa di maggiorana finemente tritata.
  • Ora prendete la ricotta (o la quagliata, come prevede la ricetta originale) e unitela a 25 grammi di farina setacciata. Aggiungete il sale e mezzo bicchiere di panna.
  • Riprendete il vostro impasto, stendendo i vostri panetti in modo da formare delle sfoglie sottili.
  • Ungete, ora, una teglia con l’olio e stendete la prima sfoglia, cospargetela di olio e aggiungete la seconda sfoglia.
  • Fate, ora, uno strato di bietole e aggiungete un po’ di ricotta. Create degli incavi e mettete al loro interno un po’ di burro e un uovo intero. Per un risultato perfetto, attenti a non rompere il tuorlo.
  • Condite l’ultimo strato con olio, parmigiano, sale e pepe e ricopritelo con le tre sfoglie rimanenti. Chiudete i bordi lateralmente e ungete la superficie.
  • Cuocete in forno a 180 gradi per 40-45 minuti.
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche