Ricette light: Cavatelli alla crudaiola
Ricette light: Cavatelli alla crudaiola
Cucina

Ricette light: Cavatelli alla crudaiola

cavatelli

Ci sono tanti modi per preparare i cavatelli alla crudaiola. Scopri come prepararli in maniera light.

I cavatelli alla crudaiola sono un piatto tipico della Puglia. Essi sono ideali da mangiare come piatto completo sia durante l’estate che l’inverno. Solitamente sono un piatto un po’ pesante e per questo motivo è consigliabile mangiarli come piatto unico. Con le giuste accortezze e varianti, però, possono diventare anche un’ottima ricetta light.

Cavatelli alla crudaiola

I cavatelli sono uno dei piatti tipici e più buoni della Puglia. La storia di questo gustoso primo piatto è molto particolare: inizialmente infatti si pensava fosse un piatto di origine barese ma col passare degli anni si è scoperto che in realtà si può considerare un vero e proprio piatto regionale.

Questo piatto è ideale sopratutto da preparar e mangiare nel periodo primaverile ed estivo. Questo perché nonostante siano un primo piatto, e quindi tendenzialmente pesante, sono molto leggeri da digerire. Inoltre è un piatto ideale da preparare quando si hanno ospiti a cena o pranzo perché, grazie al particolare formato della pasta, sono insoliti e particolari.

Gli ingredienti

Gli ingredienti basilari per preparare i cavatelli alla crudaiola sono semplici e di facile reperibilità.

Ecco quali sono:

  • pomodori freschi molto maturi
  • ricotta stagionata da grattugiare sulla pasta
  • peperoncino
  • olio extravergine di oliva
  • basilico fresco
  • origano
  • aglio
  • mezzo kg di cavatelli. Chiaramente la quantità di pasta dipende dal numero di persone invitate.

La preparazione

Preparare dei cavatelli alla crudaiola è molto più semplice di quanto si possa pensare. Ecco alcune semplici procedure da seguire per preparare un piatto perfetto:

  • Come prima cosa bisogna tagliare a pezzetti piccoli i pomodori con la loro buccia. Metterli tutti in una ciotola abbasta capiente.
  • A questo punto bisogna schiacciare, dopo averlo pulito, l’aglio e il peperoncino. Tagliare a pezzetti piccoli anche il basilico fresco e aggiungere tutto ai pomodori.
  • A questo composto aggiungere un filo di olio extra vergine d’oliva e un pò di origano.
  • È sempre consigliato preparare questo sugo almeno un paio d’ore prima della ottura della pasta.
  • Come passo finale fare cuocere i cavatelli in abbondante acqua bollente e, una volta cotti, versarli all’interno della ciotola aggiungendo del formaggio grattugiato.

L’accompagnamento perfetto per questo primo piatto è un ottimo bicchiere di vino, preferibilmente bianco e leggermente frizzante.

Per questo motivo ci sentiamo gli consigliare un ottimo Martina Franca.

I migliori piatti pugliesi

I cavatelli alla crudaiola non sono però l’unico piatto tipico pugliese. La Puglia infatti è una delle regioni italiane che offre una quantità di piatti estremamente squisiti da gustare che variano a seconda delle provincia in cui ci si trova. Per esempio a Foggia e dintorni si produce il caciocavallo migliore d’Italia e la maggior parte dei piatti per questo motivo lo comprendono. Inoltre sempre nel foggiano si consumano molto i legumi sia nelle zuppe che in insalate sfiziose.

Bari invece è famosa per le sue orecchiette alle cime di rama che sono conosciute e replicate in tutto il mondo. Squisita anche la burrata che viene prodotta in questa zona. Il Salento invece è la patria dei dolci, tra i quali i più conosciuti ed apprezzati sono i buonissimi pasticciotti che sono preparati con la pasta frolla e che al loro interno possono contenere una meravigliosa crema pasticciera o aromatizzata all’amarena.

Per quanto riguarda i formaggi invece il Salento è conosciuto specialmente per la sua squisita stracciatella che sostanzialmente è un mix tra una mozzarella fior di latte e la burrata. Esistono molti libri di ricette che raccontano il favoloso mondo della cucina pugliese, ecco i migliori:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche