Ricucci e Mirko Coppola arrestati per fatture false - Notizie.it
Ricucci e Mirko Coppola arrestati per fatture false
News

Ricucci e Mirko Coppola arrestati per fatture false

L’imprenditore romano Stefano Ricucci e Mirko Coppola di nuovo nei guai. Il gip Gaspare Sturzo firma un’ordinanza di custodia cautelare per entrambi.

Sono passati esattamente 10 anni da quando Stefano Ricucci si era reso protagonista delle indagini sui cosiddetti “furbetti del quartierino” che gli aveva consentito di accumulare un ingente capitale.
Oggi, nel 2016, nuovamente indagato insieme a Mirko Coppola per l’emissione di fatture false. A condannare i due è il tribunale di Roma a seguito delle indagini compiute dalla Guardia di Finanza del Nucleo di polizia tributaria di Roma. Le fatture false prodotte da Stefano Ricucci e Mirko Coppola superano in totale il milione di euro, cosa questa che gli consentiva di ottenere soldi liquidi in grande quantità.
Una truffa con i fiocchi, organizzata da Ricucci a seguito del fallimento della società del Gruppo Magiste.
Risulta indagato anche il commercialista di Ricucci, tale Filippo Bono, accusato di aver collaborato a mettere in piedi la truffa.

L’indagine è stata avviata a seguito di un contenzioso tra la società ormai fallita e l’Agenzia delle Entrate che, secondo quanto richiedeva Ricucci, doveva rimborsare alla ditta un’ingente somma di denaro pari a 20 milioni di euro.
Dalle indagini emergono anche ulteriori indiscrezioni sul ruolo del giudice Nicola Russo, magistrato indagato e relatore della Commissione Tributaria Regionale del Lazio. Sembra infatti che il suddetto giudice abbia ricevuto una retribuzione in cambio di alcune rivelazioni sull’indagine ancora in atto sul gruppo Magiste.

Le indagini sono ancora in corso. Per ora per gli indagati è stato emanato un provvedimento di custodia cautelare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Enrica Marrelli 438 Articoli
Laureata in Teoria della Comunicazione e Comunicazione Pubblica presso l'Università della Calabria. Amo la lettura ma mi appassiona anche il grande e il piccolo schermo.
Contact: Facebook