Riforma costituzionale, l’appello di Toti a un governo tecnico
Riforma costituzionale, l’appello di Toti a un governo tecnico
Politica

Riforma costituzionale, l’appello di Toti a un governo tecnico

giovanni toti

Il referendum si avvicina. Tutte le forze politiche scendono in campo. Dobbiamo vincere, ha dichiarato Giovanni Toti: Renzi a casa, poi governo tecnico.

Il presidente della Regione Liguria rilancia il tema del referendum sulla riforma costituzionale, chiarendo quali possono essere gli obiettivi del centro destra. “L’obiettivo” ha dichiarato Toti, “è vincere il referendum”, “perché Renzi ha detto che se perde va a casa”. Dopo, “non ci sarà nessun inciucio” ha proseguito, servirà “un governo tecnico che in poche settimane faccia la legge elettorale”.

In quel momento, ha voluto sottolineare Toti, “il centro destra dovrà farsi trovare coeso e con una classe politica e una piattaforma politica migliori di quelle di Renzi”. La legge elettorale studiata dall’attuale esecutivo, secondo Toti “è folle”, “valida per una sola Camera” senza considerare “l’abolizione dell’altra” e rischia di “inchiodare il sistema istituzionale del Paese”.

Il presidente della Liguria si è detto certo che l’unica soluzione sia appellarsi ad un governo tecnico che riunisca “tutte le forze politiche”.

“Nessuno si deve sottrarre a questo impegno perché avere una legge elettorale funzionante è un obbligo che i partiti e il Parlamento devono ai cittadini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche