×

Riforma del Codice della Strada: ok dal Senato

Il disegno di legge – relativo alla riforma del Codice della Strada – è stato ieri approvato dal Senato e adesso deve passare in terza lettura alla Camera: “per essere ritenute valide, le multe dovranno essere notificate entro 60 giorni e non più entro 150 come previsto in precedenza”, questa è una delle novità più rilevanti previste dalla riforma. Inoltre, le multe – in presenza di un reddito non superiore ai 15 mila euro – potranno anche essere pagate in rate da 200 euro a salire. Infine, tutti proventi dalle sanzioni verranno percepite, in misura equa, dai proprietari delle strade e dagli enti (Comuni o Province).

Tra le altre principali novità della riforma del Codice, l’attenzione si concentra innanzitutto su l’uso di alcool alla guida, su l’utilizzo delle minicar, sui neopatentati, e sul trasporto di bambini su motocicli o biciclette.

Gli autisti delle auto blu non saranno più agevolati se commettono infrazioni, multe salate anche per i meccanici che “truccano” le minicar 50 cc e limite in autostrada fissato a 130 Km/h, controllato da tutor. Per concludere, la nuova normativa sulla targa prevede che essa sia legata al proprietario e non più al veicolo.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche