×

Rilanciata l'offensiva sulla Penisola per il 2010 di Air Berlin

Air_Berlin

Air Berlin investe sul trade. La compagnia rinnova l’impegno verso gli agenti di viaggi e rilancia la scommessa per il 2010. “Il canale trade per noi è fondamentale – conferma Marco Fontana, country manager del vettore in Italia -, e per il 2010 contiamo di aumentare ancora la quota di fatturato generato dalle adv”. E proprio dedicato agli agenti la compagnia ha lanciato diverse iniziative: “A novembre abbiamo già lanciato un sistema di fee variabile a discrezione dell’adv – spiega Fontana -, che può essere compresa tra gli 0 e i 100 euro”. A questo si aggiunge poi “l’incentivazione data dalla ‘Counter Card’ per le adv fidelizzate, la sezione b2b sul nostro sito web in italiano – evidenzia il country manager – e il tour, appena concluso, che abbiamo organizzato in giro per gli scali ex-Tuifly per promuovere il nostro prodotto integrato”.
Italia in primo piano per lo sviluppo di Air Berlin.

La compagnia aerea ribadisce il ruolo da protagonista svolto dal nostro Paese nei propri progetti di crescita. “Il prossimo sarà un anno in cui i nostri sforzi continueranno sull’Italia – sottolinea Marco Fontana, country manager Italia del vettore -: dopo l’acquisizione delle rotte Tuifly, proseguiamo ad investire sulla Penisola. Del resto è il nostro primo mercato internazionale, tolti quelli su cui abbiamo degli hub, come Austria, Svizzera e Spagna”. Sono al momento 14 gli scali italiani su cui Air Berlin opera, con un network che comprende 14 destinazioni tedesche: “Un risultato che ci ha permesso di passare da un’offerta localizzata – sottolinea Fontana – a una proposta diffusa sul territorio”. E per il prossimo futuro, i piani della compagnia prevedono “il consolidamento sulla direttrice Italia-Germania – conclude Fontana – l’ampliamento della rete”.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche