Rischia di strozzarsi a scuola ma il compagno gli salva la vita - Notizie.it
Rischia di strozzarsi a scuola ma il compagno gli salva la vita
News

Rischia di strozzarsi a scuola ma il compagno gli salva la vita

Rischia di strozzarsi a scuola ma il compagno gli salva la vita
Rischia di strozzarsi a scuola ma il compagno gli salva la vita

Una storia di aiuto e di solidarietà a scuola, dove un ragazzo rischia di strozzarsi mentre sta mangiando, ma l’intervento del compagno gli salva la vita.

L’episodio è avvenuto in una scuola di La Crosse nel Wisconsin dove alcuni ragazzi stavano mangiando nella mensa quando uno di loro ha iniziato a stare male rischiando di strozzarsi.

I compagni non si sono immediatamente resi conto di quanto stesse succedendo e di quanto grave fosse la situazione. Uno di loro, capito immediatamente che il compagno stava male, è intervenuto immediatamente e con grande sangue freddo è riuscito a salvarlo.

Ian Brown è il ragazzino che ha salvato la vita di Will Onson, praticandogli la manovra di Heimlich per liberare le vie respiratorie e aiutarlo a stare meglio. Ian Brown si è comportato molto bene ed è stato subito definito l’eroe della scuola.

Il ragazzo è riuscito a salvare il suo amico in quanto ha frequentato un corso di Pronto Soccorso e ha saputo come comportarsi in questo caso.

La manovra di Heimlich

E’ molto famosa e conosciuta in quanto fa parte del primo soccorso ed è utile per rimuovere una ostruzione nelle arterie.

E’ utile in diversi casi di soffocamento. E’ proprio questa mossa che ha permesso a Will Onson di essere salvo grazie all’intervento tempestivo di Ian che lo ha salvato. E’ una manovra ce prende il nome da Heimlich stesso.

Nel caso di soffocamento, bisogna alternare 5 colpi alla schiena con 5 colpi all’addome permettendo così all’ostruzione di uscire e liberare così le vie aeree.

Un gesto che ha permesso a Ian di essere il nuovo eroe della scuola e a Will di fare maggiormente attenzione la prossima volta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche