×

Riso "proibito": riso nero contro cancro e malattie cardiache

Dopo una vita passata ad aver paura dell’uomo nero, della mano nera, della crisi nera, del lunedì nero e dei gatti neri, ecco una notizia “filomonocromatica” (concedetemi il neologismo): possiamo fidarci del riso nero (o viola). Nonostante sia conosciuto in Cina come Forbidden Rice (riso proibito), e nonostante venga usato quasi esclusivamente a scopo decorativo, in realtà è ricchissimo di nutrienti e antiossidanti che aiutano a prevenire malattie cardiache e cancro. E’ quello che sostengono gli esperti della Louisiana State University, che hanno analizzato vari campioni di crusca di riso nero, nel quale hanno trovato una grande quantità di antociani, ovvero degli antiossidanti idrosolubili. Questi elementi sono dei preziosissimi alleati nella protezione delle arterie e del DNA, visto che il danneggiamento di essi può portare a malattie terribili come il cancro.

Il coordinatore di tale studio, Zhimin Xu, afferma: «Un solo cucchiaio di crusca di riso nero contiene più antiossidanti e antociani di quelli che si trovano in un cucchiaio di mirtilli, ma con meno zucchero e più fibre e vitamina E. Se le bacche vengono utilizzate per promuovere la salute, perché non utilizzare il riso nero e la crusca di riso nero? Soprattutto, la crusca di riso nero, sarebbe un cibo unico ed economico per aumentare il consumo di antiossidanti che promuovono la salute».

Purtroppo la farina di questo concentrato di benessere nero e ricco come il petrolio… non viene utilizzato più di tanto in commercio. Sarà mica la fama del suo colore che lo rende magicamente “proibito” agli interessi di mercato? Mah, fortuna che tale leggenda cromopatica non influenzi la moda: come farei a sembrare più magra se no???


Contatti:

Contatti:

Leggi anche