Risparmio in crisi: indebitata una famiglia su quattro. - Notizie.it
Risparmio in crisi: indebitata una famiglia su quattro
Economia

Risparmio in crisi: indebitata una famiglia su quattro

Indagine IPSOS 2010: indebitata una famiglia su quattro. Critiche le condizioni delle famiglie meridionali.

Indebitata una famiglia su quattro

Gli italiani sono alle strette e la preoccupazione per il futuro è cresciuta nel corso del 2010. Lo rivela l’indagine IPSOS, commissionata per il decimo anno consecutivo dall’ACRI, Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio, in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio. L’indagine, condotta su un campione di 1000 intervistati distribuiti in tutta Italia, rivela che una famiglia su quattro ha risentito profondamente della crisi, arrivando a contrarre debiti pur di far quadrare il bilancio familiare.

Al Sud la situazione più critica. I nuclei familiari in saldo negativo rappresentano il 26% della popolazione intervistata e si concentrano al Sud, dove raggiungono il 34% della totalità, contro il 31% del 2009. Solo il 36% delle famiglie dichiara di trovarsi in attivo: poco più di un terzo, residente soprattutto al Nord. Il 37% si trova, invece, in una situazione di equilibrio, determinata dall’assenza sia di debiti che di risparmi.

Calo dei consumi. I settori maggiormente colpiti dalla crisi sono quelli dell’intrattenimento e della ristorazione.

Ne risentono anche l’abbigliamento e la cura della persona. Stabili i consumi per spostamenti ed elettronica, in crescita quelli per telefonia e beni per la casa.

Sfiducia e prospettive di ripresa. Cresce il sentimento di sfiducia per le sorti dell’economia nazionale, palesato dall’83% degli intervistati, contro il 78% dell’anno scorso. Il cammino verso la ripresa sarà ancora lungo per gran parte dei soggetti interpellati: il 69% prospetta 4 anni di ristrettezze, per il 31% saranno addirittura 5.

Soluzioni anti-crisi. A detta degli intervistati, la riduzione del debito dello Stato e la decurtazione della spesa pubblica sarebbero soluzioni marginali. Anche l’ipotesi di riduzione delle tasse raccoglie pochi consensi; al contrario, il 48% degli intervistati ritiene sia necessario contrastare duramente l’evasione fiscale. Inammissibili i tagli a sanità (53%), istruzione e ricerca (34%) e pensioni (33%). Gli italiani ritoccherebbero, invece, gli investimenti destinati alla difesa (45%), alla giustizia (19%) e alla tutela dell’ambiente (18%).

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche