×

Risultati presidenziali Francia 2017: vince Macron con oltre il 60 per cento

Come avevano previsto tutti i sondaggi, a vincere il ballottaggio delle elezioni presidenziali in Francia è Macron, che supera la Le Pen di quasi 30 punti.

macron

Come avevano previsto tutti i sondaggi, ancora una volta il fronte repubblicano in Francia si è compattato contro i populisti. Il risultato è stata la vittoria di Emmanuel Macron alla elezioni presidenziali 2017 con una percentuale che supera quella ottenuta dalla sua sfidante, Marine Le Pen, di oltre 30 punti. Il leader di En Marche!, movimento nato da poco più di un anno, è riuscito nell’impresa di diventare il più giovane presidente di sempre, non avendo ancora compiuto 40 anni.

Macron votato dal 66 per cento dei francesi

Il populismo in Francia non ha sfondato. Macron è stato votato dal 66 per cento degli elettori, raccogliendo i consensi anche di molti di coloro che avevano preferito Hamon, il candidato socialista, e Fillon, quello repubblicano, al primo turno. Quello che era successo nel 2002, quando al ballottaggio arrivò Jean-Marie Le Pen, il padre di Marine, si è ripetuto adesso: le forze contrarie al Front National si sono unite per fare da argine all’ascesa del partito nazionalista e xenofobo di estrema destra.

Questo ha regalato a Macron un successo netto, che gli consegna le chiavi dell’Eliseo a soli 39 anni, per la gioia dei suoi sostenitori, riuniti questa sera sulla spianata del Louvre in un tripudio di bandiere tricolori.

Marine Le Pen si ferma al 34 per cento

L’altra candidata, Marine Le Pen, non è riuscita nel proprio intento di convincere i francesi che sarebbe stata la persona giusta da eleggere come presidente. La leader del Front National non solo non ce l’ha fatta a sfondare tra l’elettorato socialista e quello repubblicano, ma sembra non essere stata in grado nemmeno di coagulare attorno a sé il dissenso della Francia più profonda, che al primo turno aveva scelto di farsi rappresentare da Melanchon. Il risultato ottenuto dalla Le Pen, cui sono andati il 34 per cento dei voti, è al di sotto delle attese.

Non è un segreto, infatti, che ci si aspettasse che arrivasse al 40 per cento.

Astensionismo al 25 per cento e milioni di schede bianche

A determinare il risultato del ballottaggio non è certamente stato l’astensionismo. Al contrario di quanto si temeva, si è recato alle urne circa il 75 per cento degli elettori. Un peso determinante soprattutto sul risultato della candidata del Front National, però, l’ha probabilmente avuto il numero di schede bianche. Intorno al 12 per cento dei votanti, infatti, ha scelto di non esprimere alcuna preferenza. Non sentendosi rappresentato da Macron, ma evidentemente non essendo disposto a votare per la Le Pen.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche