×

Roberta Metsola, chi è la nuova Presidente del Parlamento Europeo

Roberta Metsola, chi è la nuova Presidente del Parlamento Europeo. L’eurodeputata 43enne del Partito popolare europeo è la più giovane presidente.

Chi è Roberta Metsola, nuova presidente del Parlamento Europeo

Roberta Metsola, chi è la nuova Presidente del Parlamento Europeo. L’eurodeputata 43enne del Partito popolare europeo è la più giovane presidente dell’Europarlamento.

Roberta Metsola, chi è

Eletta in primo turno con 458 voti, la nuova presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola va a sostituire David Sassoli. È stata una maggioranza più larga del suo predecessore ad eleggerla, Sassoli aveva infatti ottenuto la carica nel 2019 con 345 voti.

La maltese di 43 anni fa parte del Partito Popolare Europeo ed è la più giovane presidente in Parlamento Europeo in assoluto. Roberta Metsola ha espresso alcune posizioni ultra conservatici sull’aborto, Malta infatti è l’unica a vietare totalmente l’interruzione volontaria di gravidanza, anche in casi gravi come stupro, incesto, malformazioni e pericolo di vita per la madre.

Chi è Roberta Metsola, nuova presidente del Parlamento Europeo

Nel 2015 criticò i risultati del report europeo sull’eguaglianza di genere che includeva l’accesso all’interruzione di gravidanza come requisito di parità.

“I diritti delle donne non sono ancora sufficientemente garantiti, la lotta per un’eguaglianza reale deve andare oltre le apparenze e impregnare tutto quello che facciamo”, ha dichiarato dopo l’elezione, “e io sarei orgogliosa di essere il presidente che conduce questa battaglia e onorare l’eredità di tutti coloro che hanno ricoperto questa funzione in passato”.

Roberta Metsola, chi è “l’erede” di Sassoli

Il discorso di presentazione della nuova presidente del Parlamento Europeo è cominciato con un elogio a Sassoli: “Una settimana fa abbiamo perso un grande uomo.

Un fautore dell’Europa che metteva la dignità delle persone prima di ogni cosa. Il giornalista gentile diventato politico che, in modo calmo e risoluto, cercava di mostrare la solidarietà e il servizio a un mondo malato, come ha detto un suo collega”.

Diverse le critiche da parte dei frontisti interni a S&D e dei liberali nei confronti di Roberta Metsola per le sue posizioni ultra conservatrici sull’aborto. Un documento programmatico che la maggioranza stilerà per circoscrivere l’azione della maltese su alcune priorità avrebbe però sedato gli animi.

Sembra infatti che la nuova presidente voglia impegnarsi sul fronte dello stato di diritto, regole fiscali, dimensione sociale Ue, diritti delle donne.

Contents.media
Ultima ora