×

Roberto Burioni a Paragone: “Brutta notizia per il senatore, archiviato il suo esposto contro di me”

Roberto Burioni "scrive" sui social a Gianluigi Paragone e fa l'ironico: “Brutta notizia per il senatore, archiviato il suo esposto contro di me”

Roberto Burioni

No, Roberto Burioni non ha resistito e, tirando fuori la sua ormai nota verve caustica, ha scritto un post sulla sua pagina Facebook indirizzandonolo idealmente a Gianluigi a Paragone: “Ho una brutta notizia per il senatore Gianluigi Paragone, il suo esposto presentato contro di me all’Ordine dei medici, è stato archiviato”. 

Roberto Burioni e l’esposto di Paragone: il post che ironizza su dove il ricorrente può riporlo

Fin qui lo storico, poi, a seguire, la chiosa sardonica sui luoghi dove vanno ad “abitare” le iniziative inutili, sottilmente esposta in doppio senso: “Quindi anche lui può prendere il suo esposto e infilarlo gagliardamente senza indugio alcuno e senza inutili timidezze nel cassetto degli esposti archiviati”. 

Gianluigi Paragone contro Roberto Burioni, l’esposto in occasione dell’obbligo di Green Pass

In questo modo, fra il neutro e lo sferzante, Burioni annuncia l’archiviazione di un esposto presentato contro di lui, mesi fa, dal leader di Italexit.

Per cosa? “Ho denunciato Burioni, ora reagiremo a questa caccia alle streghe indecente”. Quello che aveva urtato e messo in azione il fumantino Paragone era stato un tweet dello scienziato. In quel tweet Burioni aveva attaccato i No Vax in occasione e sincrono con la decisione del Governo Draghi di rendere obbligatorio il Green Pass

Paragone e l’esposto contro Roberto Burioni: il tweet contro i No Vax “come sorci”

Anche in quel caso Burioni aveva giocato di ironia: “Propongo una colletta per pagare ai No vax gli abbonamenti Netflix per quando dal 5 agosto saranno agli arresti domiciliari chiusi in casa come dei sorci”. A quel punto Paragone aveva segnalato Burioni all’Ordine dei medici per “comportamento inadeguato, contrario alla dignità e al decoro della professione medica e incitazione all’odio e alla discriminazione”. Invano.

Contents.media
Ultima ora