×

Roma: allarme bomba in chiesa, ma nel pacco c’è una sorpresa

Sorpresa a incredulità hanno accolto il parroco e i carabinieri dopo aver aperto un pacco sospetto nella chiesa di Santa Maria delle Fornaci a Roma

bomba in chiesa
bomba in chiesa

Un pacco dall’aspetto sospetto è stato ritrovato dal parroco della chiesta di Santa Maria delle Fornaci a Roma. Subito si è pensato a una bomba, ma quello che è stato poi effettivamente trovato si è rivelato essere una vera sorpresa per l’intera comunità del quartiere Aurelio. Quando i Carabinieri della Stazione Roma San Pietro sono intervenuti su richiesta del parroco, l’allarme era già grande. Ma dopo aver ispezionare il pacco che era stato ritrovato all’interno del confessionale, gli agenti hanno constatato un contenuto davvero inaspettato. All’interno della scatola, infatti, non c’era dell’esplosivo o una bomba come inizialmente sospettato. All’interno del pacco si trovavano invece due buste di plastica piene di soldi. In totale si sono contati 36.000 euro in contanti.

I Carabinieri di zona stanno ora indagando per far chiarezza sull’insolito ritrovamento.

Evidentemente si è trattato di un’offerta anonima per la chiesa di Santa Maria delle Fornaci. Questa mattina il parroco della chiesa ha trovato appunto il pacco sospetto all’interno del confessionale. Preoccupato del suo possibile contenuto, ha subito chiamato i carabinieri di zona. Il prete infatti, insospettito per la vicenda alquanto strana, ha richiesto l’intervento dei militari pensando si potesse trattare di un pacco bomba. Gli agenti giunti sul posto hanno quindi proceduto cautamente all’apertura dell’oggetto.

Contenuto a sorpresa

Né prete né carabinieri sono poi riusciti a nascondere lo stupore e la sorpresa una volta aperto il pacchetto. La loro incredulità è stata enorme soprattutto nel vedere l’ingente quantitativo di denaro che si trovava al suo interno. Nel contempo non sono stati trovati finora dei biglietti o degli elementi utili per risalire all’identità del generoso donatore.

Si tratta dunque di un’offerta al momento ancora anonima. Per ora, ad ogni modo, i soldi sono stati sequestrati dai carabinieri della stazione di San Pietro di Roma, che stanno portando avanti dei controlli più accurati sulle banconote. Al termine delle analisi, una volta accertata la provenienza lecita del denaro, la somma sarà poi restituita al parrocco e alla chiesa di Santa Maria delle Fornaci.

La città di Roma non è nuova a finti allarmi di pacchi bomba trovati in diverse zone della Capitale. Sono state diverse le segnalazioni di questo genere avvenute in metropolitana, piuttosto che in uffici pubblici o in centri commerciali. Sicuramente questa vicenda è però unica nel suo genere. Da un possibile allarme negativo, si è infatti scoperto che non sempre quello che sembra malvagio poi lo è nella realtà.

Purtroppo i tempi che corrono ci portano a essere fin troppo pessimisti e sospettosi nei confronti del prossimo.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche