Roma, anziana fa appello alla sindaca per infiltrazione di muffa nel suo appartamento
Roma, anziana fa appello alla sindaca per infiltrazione di muffa nel suo appartamento
Roma

Roma, anziana fa appello alla sindaca per infiltrazione di muffa nel suo appartamento

Il servizio
L'incontro tra Riccardo Trombetta e Virginia Raggi

A Roma un’anziana signora denuncia a Striscia la Notizia che da oltre 16 anni convive con un problema di infiltrazione di muffa nel suo appartamento, rivolgendosi alla sindaca Raggi.

Il caso

A Roma un’anziana signora di nome Maria fa appello alla sindaca Virginia Raggi perché il Comune si attivi per risolvere finalmente un problema con cui ha a che fare da ben 16 anni e 4 mesi: un problema di infiltrazione condominiale di muffa da sopra il suo appartamento. Può anche essere pericoloso, perchè potrebbero arrugginirsi le tubature del gas: e se avviene uno scoppio?

Muffa sul soffitto

Esattamente un mese fa, il 26 aprile, la sindaca è stata raggiunta dall’inviato di Striscia la Notizia Riccardo Trombetta, che l’ha informata della situazione – lasciandole anche la documentazione – e lei ha assicurato che avrebbe fatto qualcosa, avvisando poi il tg satirico.

Trombetta è tornato però in casa della signora Maria, trovando una situazione ancora peggiore: i suoi muri sono ancora pieni di muffa e la signora si è rivolta a Virginia Raggi senza giri di parole, con assoluta schiettezza. Precedentemente il Dipartimento Patrimonio e Sviluppo, in seguito al servizio che Striscia aveva già fatto sul problema della signora Maria, aveva fatto un sollecito ufficiale in primis alla sindaca e al vicesindaco perchè chiedessero un intervento.

Prima ancora, la stessa signora Maria si era rivolta autonomamente al suo Municipio, ma le è stato risposto che non ha i soldi e che lei in sostanza non avrebbe dovuto disturbare per una cosa del genere. Eppure dalle opportune verifiche del Dipartimento, è risultato che i soldi ci sono. Riccardo Trombetta è andato al Municipio, l’impiegata gli ha assicurato che lui e la signora avrebbero potuto richiamare senza problemi per chiedere un appuntamento a chi di dovere che in quel momento non poteva, ma l’appuntamento non c’è mai stato. Ecco che l’inviato del TG satirico si è rivolto una prima volta a Virginia Raggi per cercare di risolvere l’emergenza.

Eventuali conseguenze legali per infiltrazione condominiale

Causa

In in un caso simile, apprendiamo dal sito Condominioweb, che vi potrebbero essere anche conseguenze legali nei confronti del condominio stesso, che in quanto custode delle parti comuni degli appartamenti, sarebbe tenuto a risarcire al proprietario dell’appartamento danneggiato sia i danni patrimoniali che esistenziali, salvo la rivalsa nei confronti del costruttore dell’immobile e la prova del caso fortuito.

Questo ai sensi dell’art. 2051 del codice civile. Dal canto suo il condomino ha la possibilità di fare causa all’impresa costruttrice ai sensi dell’art. 1169, per non aver edificato pareti impermeabili alle infiltrazioni. Però a questo punto deve attivarsi il Comune, visto l’immobilismo della situazione. Riccardo Trombetta sarà riuscito questa volta a “dar fiato all’ingiustizia” – come recita nel suo consueto slogan alla fine di ogni servizio con tanto di autoironico suono di trombetta – subita dalla signora Maria? Auguriamolo a questa simpatica signora di Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche