Roma: chiuso ponte Della Scafa per "diffuse criticità"
Roma: chiuso ponte Della Scafa per “diffuse criticità”
Attualità

Roma: chiuso ponte Della Scafa per “diffuse criticità”

ponte della scafa

Chiuso a Roma il ponte della Scafa, che collega Ostia all'aeroporto di Fiumicino. Dalle verifiche emersi "elementi di degrado" e "criticità diffuse".

Dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, sotto osservazione i viadotti di mezza Italia. Tra questi, il ponte della Scafa a Roma, che collega Ostia all’aeroporto di Fiumicino. L’assessore ai Lavori Pubblici Angelo Caroccia aveva sollecitato delle verifiche e a stretto giro l’Astral ha deciso la chiusura preventiva del viadotto. Dopo la mappatura dei processi di corrosione dei ferri di armatura e di degrado del calcestruzzo riscontrate infatti “criticità diffuse”. Traffico già in tilt a causa delle deviazioni.

Chiuso ponte Della Scafa

“A distanza da un anno e mezzo dagli eventi sismici che hanno scosso il Centro Italia e dopo i recenti fatti di Genova, abbiamo nuovamente scritto ad Astral per avere notizie sullo stato di sicurezza della struttura e sul cronoprogramma di manutenzione del viadotto dell’aeroporto di Fiumicino. Astral stessa annunciò che tale operazione sarebbe stata concertata con la Regione” scriveva in una nota il 17 agosto 2018 l’assessore ai Lavori Pubblici Angelo Caroccia.

“Facendo proprie le preoccupazioni dei cittadini, – proseguiva – torniamo dunque a chiedere che tali verifiche siano effettuate il prima possibile e che venga comunicato alla cittadinanza lo state dell’arte in merito al viadotto stesso”. La sollecitazione a quanto pare è stata essenziale.

Il 20 agosto infatti l’Astral comunica che “si è ritenuta necessaria la temporanea chiusura” del ponte della SR 296 Della Scafa, evidenziando anche come questo sia “da tempo particolarmente attenzionato a tutela della sicurezza degli utenti”.

Antonio Mallamo, amministratore unico di Astral spiega che la chiusura si è resa necessaria per “consentire approfondite verifiche ad elementi di degrado emersi all’esito di indagini avviate molto tempo prima dei tristi avvenimenti di Genova”. “Le verifiche verranno effettuate con la massima urgenza – assicura Mallamo -, così da garantire la riapertura in tempi rapidi, in un ambito di piena sicurezza”.

Traffico deviato

In programma per oggi, martedì 21 agosto 2018, una riunione convocata da Astral per fare il punto della situazione. Subito dopo “saremo in grado di fornire le tempistiche per la riapertura” del ponte Della Scafa. “Nel frattempo, i progettisti stanno verificando la possibilità di consentire il transito ai soli mezzi di soccorso” conclude Mallamo.

In una nota la società precisa che a causa della chiusura del ponte Della Scafa al km 4+200 circa il traffico sarà deviato in direzione Fiumicino per Ostia Antica all’altezza di Cineland.

In direzione Ostia invece il traffico verrà deviato all’altezza di via Gino Trainotti per via della Scafa, via Re di Puglia e Via Alberto Santos Dumont. Infine per raggiungere l’Isola Sacra si può utilizzare la complanare della SR296.

Sindaco Fiumicino: criticità diffuse

“Non possiamo che prendere atto delle decisioni tecniche di Astral, che ha la gestione del ponte Della Scafa, che ci sono state comunicate pochi minuti fa via Pec” scrive su Facebook nella serata di ieri, lunedì 20 agosto 2018, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino. “È stato infatti deciso di chiudere il Ponte questa sera a partire dalle ore 19. – informa il primo cittadino – Le indagini hanno, infatti, portato alla conclusione che non si garantisce la sicurezza nell’esercizio del Ponte della Scafa”.

“La prevista chiusura di questo tratto di strada creerà inevitabilmente un problema di traffico davvero abnorme, sia per le migliaia di lavoratori che gravitano sull’aeroporto sia per tutti coloro che devono raggiungere le due località di Ostia e Fiumicino” sottolinea.

“Adesso bisogna sicuramente che Astral esegua subito tutte le procedure per le indagini di dettaglio sulla sicurezza del ponte. Indagini che devono portare rapidamente a una decisione conclusiva e a eventuali lavori. Non possiamo rimanere a lungo in queste condizioni”.

“Noi in via preventiva, dopo la notizia, abbiamo informato la Prefettura, la sindaca Raggi, la Presidente del Municipio X Di Pillo, il 118, la Asl, la Regione Lazio e il Comando dei Carabinieri, il Commissariato di Polizia e la Capitaneria di Porto” chiarisce Esterino Montino. “Informo, infine, che domani alle 11 si terrà una riunione convocata da Astral, e a cui parteciperemo, in cui saranno esaminate le criticità conseguenti la chiusura del Ponte della Scafa” conclude quindi il sindaco.

Le cause

Nell’ordinanza del sindaco di Fiumicino dove si informa la popolazione della chiusura del viadotto che collega Ostia a Fiumicino si legge che la chiusura si è resa necessaria perché “dall’esito delle verifiche effettuate per le attività relative alla mappatura dei processi di corrosione dei ferri di armatura e di degrado del calcestruzzo presente sul ponte Della Scafa, sono emerse criticità diffuse che fanno ritenere prudenziale procedere alla chiusura temporanea del ponte, come misura di salvaguardia della pubblica e provata incolumità, in attesa del coordinamento delle attività necessarie all’acquisizione degli ulteriori dati che permetteranno una più certa valutazione dello stato di pericolo“.

Intanto, l’assessore ai Lavori Pubblici di Fiumicino Angelo Caroccia annuncia: “Ho messo a disposizione squadre del Comune e della polizia locale sul posto”. “Stiamo facendo quello che è in nostro potere fare alla luce della decisione dell’Astral.

– assicura – Domani (oggi, ndr) alla riunione operativa proverò a chiedere di tenere aperto almeno il passaggio dei mezzi di soccorso“. “Mi unisco per il resto all’appello del sindaco: l’Astral provveda rapidamente con le verifiche” chiede quindi l’assessore.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche