Roma, consigliere Pdl trovato con trans e cocaina
Cronaca

Roma, consigliere Pdl trovato con trans e cocaina

Nuovo scandalo nel mondo della politica. Pier Paolo Zaccai, 42 anni, sposato, consigliere provinciale del Pdl, è finito sotto accusa per aver partecipato a un festino in un appartamento con tanto di cocaina e tre transessuali. Il fatto è avvenuto nella notte di mercoledì, con il consigliere che è stato portato in ospedale giovedì all’alba in preda al delirio da stupefacenti.

Secondo la versione raccontata dai transessuali ai poliziotti, Zaccai sarebbe arrivato nell’appartamento dopo l’una di notte con Morgana, un trans brasiliano di 26 anni che frequentava da tempo, proprietario dell’abitazione. Ad aspettarli c’erano altri due transessuali coinquilini di Morgana i quali hanno poi affermato che il politico era già sotto l’effetto di stupefacenti. Non si sa poi cosa sia successo con esattezza fino alle 6 del mattino, quando Zaccai ha aperto la finestra dell’appartamento urlando: “Aiuto, mi hanno incastrato”. In Questura il consigliere ha poi raccontato di essere stato adescato dai due trans e di essere caduto in una trappola.

Dura la reazione dei colleghi di Zaccai: il Pdl lo ha infatti sospeso in via cautelativa, mentre Alemanno ha dichiarato: “Se Pierpaolo ha sbagliato, è giusto che paghi”.

La

procura intanto ha aperto un’inchiesta.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche