Roma-Genoa, Totti: "Per me sarà l'ultima gara poi, nuova avventura"
Roma-Genoa, Totti: “Per me sarà l’ultima gara poi, nuova avventura”
Sport

Roma-Genoa, Totti: “Per me sarà l’ultima gara poi, nuova avventura”

roma-genoa, totti
Roma-Genoa, Totti: "Per me sarà l'ultima gara poi, nuova avventura"

Roma-Genoa, ultima gara per il capitano Francesco Totti. Lo ha annunciato tramite i social. Da lunedì diventerà dirigente oppure giocherà altrove?

Roma-Genoa sarà l’ultima gara che l’Olimpico capitolino ospiterà in questa stagione 2016/2017. Ma non sarà una gara come tutte le altre, dove conteranno solamente i tre punti. Per il popolo giallorosso sarà una partita speciale, di quelle da raccontare ai nipotini, di quelle da dire “Io c’ero”.

Francesco Totti, il capitano per antomasia della Roma, darà l’addio alla maglia che ha indossato per ben ventiquattro anni consecutivi. Uno score complessivo che dice 530 gare disputate e 219 reti segnate. Lo stesso giocatore lo ha annunciato tramite i social. Ecco quanto comunicato:

Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma.
È impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me. Sempre.
Sento solo che il mio amore per il calcio non passa: è una passione, la mia passione. È talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla.

Mai.
Da
lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida.

Evidente che le ultime parole possano far pensare a una nuova carica per il giocatore simbolo della Roma. Che succederà? Entrerà nei quadri societari oppure proseguirà a fare il calciatore? Domande cui non si hanno per il momento risposte. L’idea potrebbe anche essere quella di un cambio di maglia. Magari una o due stagioni altrove, in una squadra dove non ci siano le grandi pressioni romane.

In Italia non sembra obiettivamente attuabile questa strada e allora sguardo all’estero e ad un paio di campionati meno difficili, con meno pressioni e dove però il calciatore Totti possa ancora esprimersi alla grande. Da una parte ci sono gli Emirati Arabi con Dubai e dall’altra parte gli Stati Uniti con una vocina che potrebbe chiamarlo direttamente da Miami.

Dirigente certamente lo diventerà Totti. Un contratto di sei anni infatti lo ha già firmato.

Al momento i rapporti con il tecnico Luciano Spalletti sono realmente ai minimi termini e il capitano sta attendendo di capire quale sarà per la prossima stagione il nuovo tecnico che subentrerà al toscano.

La voglia di continuare però c’è tutta e la voglia di calcio non manca. Quindi sarà anche possibile vederlo correre su un prato verde magari di qualche altro campionato extra europeo. Intanto domenica ci sarà l’ultima sfida italiana con la Roma per lui. Il Genoa sarà l’avversario, un avversario tranquillo, che si è salvato e che non giocherà certamente con il coltello tra i denti.

Il popolo giallorosso lo attende trepidante, l’Olimpico darà “sold out”, sarà una festa dai due colori che illuminerà certamente il cielo della Capitale, un nome, quello di Francesco Totti, sarà iscritto per sempre nella storia della compagine della Capitale. Cosa si attenderanno i tifosi? Ovviamente una rete con il suo classico modo di festeggiare con il “pollice in bocca”. Tutti lo apsettano al varco per tributargli un affettuoso saluto.

E a lui certamente brilleranno gli occhi, la sensibilità del “pupone” è nota e non resterà assolutamente deluso dalla sua gente che certamente inneggerà il suo nome a più riprese.

La festa comincerà alle ore 18 ma l’Olimpico si vestirà di giallorosso fin da un paio di ore precedenti la gara.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche