×

Roma, incidente tra bici e scooter: morto un ragazzo di 16 anni

Il calciatore del Certosa Tiziano Mangione, 16 anni, ha perso la vita in un tragico incidente: si trovava sulla sua bici a Roma quando si è scontrato con uno scooter.

tiziano mangione

Tragedia sull’Alessandrina a Roma: il 16enne Tiziano Mangione ha perso la vita in seguito ad un incidente. Fatale lo scontro tra la sua bici e uno scooter.

16enne morto in un incidente sull’Alessandrina a Roma

Tiziano Mangione aveva solo 16 anni, ma purtoppo la sua vita è stata portata via a causa di un tragico incidente stradale.

Il sinistro risale a domenica 20 marzo, ed è successo tutto sul viale Alessandrino di Roma, nella zona est della città.

Tiziano era in sella alla sua bicicletta, quando ha urtato violentemente contro lo scooter di un ragazzo ventiduenne, rimasto anche lui ferito nell’incidente ma non è in pericolo di vita. Per il 16enne, invece, non c’è stato nulla da fare: è morto diverse ore dopo lo scontro a causa delle gravi lesioni riportate.

L’arrivo dei soccorsi e i rilievi sul luogo dell’incidente

Le dinamiche dell’incidente sono ancora in fase di ricostruzione, ma quel che è certo è il violento impatto che c’è stato tra la bici di Tiziano e lo scooter Honda Adv del ragazzo 22enne. Entrambi sono stati portati all’ospedale San Giovanni Addolorata in codice rosso, dove Tiziano è morto a causa delle gravi lesioni.

Sul posto la Polizia Locale insieme alla sezione della Scientifica per i rilievi.

L’ultimo saluto degli amici a Tiziano

La notizia della morte di Tiziano ha portato sconforto in tutta la comunità. Amici e parenti si sono stretti attorno al dolore della famiglia. In particolare, sono arrivate le condoglianze della squadre di calcio dilettante nella quale giocava il ragazzo, la società sportiva Certosa:

«Una notizia che non avremmo mai voluto sentire né tantomeno darvi: Tiziano Mangione, calciatore della nostra Under 16, è scomparso a seguito di un incidente avvenuto domenica sera. Ha lottato fino all’ultimo, come un vero guerriero, ma purtroppo non è riuscito a vincere la sua battaglia più grande. Il Certosa si stringe intorno alla famiglia, porgendo le più sincere condoglianze. Ciao Titto, ci mancherai».

Contents.media
Ultima ora