Roma-Juventus 3-1, festa scudetto rimandata per i bianconeri. Resoconto e pagelle
Roma-Juventus 3-1, festa scudetto rimandata per i bianconeri. Resoconto e pagelle
Calcio

Roma-Juventus 3-1, festa scudetto rimandata per i bianconeri. Resoconto e pagelle

Roma

Allo stadio Olimpico una ottima Roma riesce a sconfiggere la Juventus con un punteggio di 3-1 e a far rimandare ai bianconeri la festa scudetto.

Allo stadio Olimpico, la Roma ha battuto la Juventus con un punteggio di 3-1. In rete De Rossi, El Shaarawy e Nainggolan per i padroni di casa, Lemina per gli ospiti. La Juventus, a cui bastava un solo punto per festeggiare con due partite d’anticipo il sesto scudetto consecutivo, ha dunque sprecato il primo match-point scudetto. La festa probabilmente è rimandata alla prossima settimana, con la Juventus che dovrà affrontare in casa il Crotone. La Roma, con la vittoria di stasera, si riporta al secondo posto, superando nuovamente il Napoli.

La Roma si schiera con un 4-2-3-1, con in attacco Nainggolan, Salah ed El Shaarawy dietro a Perotti, nell’insolito ruolo di punta centrale. Grande assente il capocannoniere della Roma e del campionato Edin Dzeko, infortunatosi nella precedente partita. Allegri schiera la squadra con un 4-3-3, inserendo qualche elemento che ha giocato meno in questa stagione come Asamoah, Sturaro e Lemina.

Assente a centrocampo per i bianconeri Sami Khedira. Davanti il temibile trio CuadradoMandzukicHiguain. Fischiatissimo dai tifosi della Roma l’ex Miralem Pjanic.

Le prime fasi del primo tempo mostrano una partita equilibrata. Entrambe le squadre mostrano le loro qualità offensive con azioni d’attacco che non riescono a incidere, complici delle attente difese. Con un tiro da fuori area è la Juventus a farsi veramente pericolosa: il tiro è di Asamoah e questo coglie il palo alla destra di Szczesny. La Roma si fa pericolosa poco dopo con De Rossi, che colpisce malamente su un’ottima punizione di Paredes. Al 20’ si porta in vantaggio la Juventus: lungo lancio dalla trequarti juventina per Higuain, il quale la passa al volo per Lemina, che insacca facilmente a porta vuota, è 1-0.

Passano appena cinque minuti e la Roma pareggia: calcio d’angolo di Paredes, stacca di testa Manolas che trova pronto Buffon, ma la palla arriva a De Rossi che insacca in due tempi, dopo una ulteriore risposta di Buffon, 1-1 immediato.

La partita si fa davvero vivacissima, e la Roma, spinta dal gol, si fa spesso minacciosa. Dopodiché si torna all’equilibrio precedente ma la partita continua a divertire. Al 35’ una buona occasione per la Juventus, violento tiro di Higuain da fuori area, però centrale e respinto da Szczesny. Al 42’ un colpo di testa di Salah su un cross di Nainggolan, parato con facilità da Buffon. Il primo tempo si chiude con il punteggio di 1-1.

Nella ripresa il ritmo si abbassa rispetto al primo tempo. Al 55’ la Roma passa a vantaggio: palla in area ad El Shaarawy indirizza verso la porta un tiro rasoterra che non sembra pericolosissimo, tiro che comunque si insacca all’angolo in basso a sinistra. La Roma si porta dunque sul 2-1. Allegri prova a cambiare qualcosa mandando in campo Dani Alves ma la Roma trova al 65’ la rete del 3-1: uno due Nainggolan-Salah e il belga segna con un potente destro che trafigge Buffon.

La Juventus prova a rispondere mandando in campo Dybala.

Proprio l’argentino ci tenta con un colpo di testa in tuffo al 74’, che però finisce sul fondo. La Juventus continua ad attaccare con insistenza, la Roma è messa sulla difensiva e non riesce a ripartire. All’85’ sfiora la rete Bonucci, con un colpo di testa su un cross di Mandzukic. Solo al 90’ esce la Roma con una azione in solitaria di Emerson, il cui tiro però finisce alto. Al 92’ entra in campo Francesco Totti, per lui l’ovazione dello stadio intero. L’ultima occasione è all’ultimo minuto per Higuain, che trova la parata di Szczesny con un piede. La partita finisce sul punteggio di 3-1.

Di seguito le pagelle del match.
Roma: Szczesny 6, Rudiger 6.5, Manolas 6.5, Fazio 6, Emerson 6.5, De Rossi 6.5, Paredes 7, El Shaarawy 6.5, Nainggolan 7.5 (dal 78’ Juan Jesus 6), Salah 7 (dal 92’ Totti sv), Perotti 6 (dal 70’ Grenier 6); All.

Spalletti 7Juventus: Buffon 5, Lichtsteiner 5.5 (dal 64’ Dani Alves 5.5), Bonucci 5.5, Benatia 5, Asamoah 6, Lemina 6.5, Pjanic 5.5, Sturaro 6 (dal 69’ Dybala 6), Cuadrado 5(dal 78’ Marchisio 6), Mandzukic 5.5, Higuain 6.5; All. Allegri 5.5

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche