Roma, Pallotta attacca il Milan: "Milan senza soldi, ne pagheranno le conseguenze"
Roma, Pallotta attacca il Milan: “Milan senza soldi, ne pagheranno le conseguenze”
Sport

Roma, Pallotta attacca il Milan: “Milan senza soldi, ne pagheranno le conseguenze”

roma
Roma, Pallotta attacca il Milan: "Milan senza soldi, ne pagheranno le conseguenze"

Roma che si è svegliata con il suo presidente James Pallotta che ha attaccato il Milan e non ha avuto parole dolci per l'ex diesse Sabatini

Roma che sta allestendo una squadra molto competitiva in vista del prossimo campionato. Un torneo che vedrà la squadra giallorossa certamente in lizza per un posto al sole, tra le prime posizioni, magari lottando pari-pari con la Juventus per la vincita dello Scudetto.

Ma questa volta più che al mercato estivo, più che a capire dove migliorare la formazione allenata da Eusebio Di Francesco, il presidente James Pallotta ha rivolto il tiro verso un’altra società italiana che sta facendo letteralmente faville in questa campagna di rafforzamento, parliamo del Milan.

Dall’America, dove si trova attualmente, il numero uno giallorosso Pallotta è stato intervistato da una emittente radiofonica di New York e ha puntato il dito sulle operazioni di mercato della società rossonera. “Non capisco cosa stia avvenendo. Stanno spendendo parecchio, tanti i giocatori arrivati ma alla fine ne subiranno le conseguenze. Non avevano i soldi per acquistare la squadra. Hanno dovuto prendere addirittura 300 milioni di euro in prestito da alcune persone che personalmente conosco e dovranno pagare interessi molto elevati”.

James Pallotta prosegue con toni sempre più aspri: “Stanno rischiando parecchio.

Sono l’unica società di Serie A che sta facendo un mercato del genere. Non so come faranno quando i costi saranno identici ai ricavi, come faranno a pagare gli stipendi. La qualificazione alla prossima Champions League non può bastare. Probabilmente stanno attuando un piano che presto scopriremo e del quale non siamo a conoscenza. Qualcuno dovrebbe spiegarmi il Milan, io non ci riesco proprio”.

Non solo Milan nel mirino di James Pallotta. Nella sua intervista infatti non manca di parlare anche del suo ex direttore sportivo Walter Sabatini, ora all’Inter. “Per due anni è stato perfetto poi ha cominciato ad effettuare il gioco degli scambi. Ma non è solo per i giocatori che nelle ultime due stagioni invece il mio direttore sportivo non aveva più la mia fiducia. Il gioco degli scambi, ripeto, proprio non mi piace”.

James Pallotta si addolcisce invece quando parla dell’attuale diesse Monchi. Le parole cambiano e il tono migliora notevolmente.

Monchi viene definityo dal presidente dei capitolini “Un dono dal cielo” e ricorda inoltre come: “Altre squadre lo volevano anche pagando molto di più. per fortuna siamo stati bravi noi a prenderlo. Sta lavorando davvero molto bene”.

Una intervista insomma molto pepata quella rilasciata da James Pallotta. Sicuramente non mancheranno le repliche dell’Inter ma soprattutto da parte del Milan attaccato in maniera alquanto dura. Si prevedono tempi non buoni tra le due società.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche