×

Roma, ragazzo di 24 anni morto cadendo dal settimo piano di un palazzo

Una tragedia ha scosso un quartiere romano: un ragazzo è morto dopo un volo dal settimo piano. La Polizia indaga, non si esclude nulla.

Volante della Polizia di Stato

Drammatica tragedia quella che si è consumata in provincia di Roma. Costata la vita ad un 24enne precipitato da una finestra dell’appartamento in cui viveva, al settimo piano di un palazzo.

Ragazzo di 24 anni morto cadendo dal settimo piano: il ritrovamento

La tragedia è accaduta nella mattinata del 29 giugno, a dare l’allarme è stato il vicino di casa che ha prontamente alleratato i soccorsi e le Forze dell’Ordine dopo aver trovato il corpo del giovane ormai già esanime. All’arrivo dei soccorsi non c’è stato purtroppo nulla da fare se non accertare il decesso del ragazzo, avvenuto sul colpo.

Ragazzo di 24 anni morto cadendo dal settimo piano: la dinamica dell’accaduto

Una morte immediata, sul colpo, questo è tutto quello ciò che si sa del ragazzo caduto dal settimo piano di una palazzina a Roma. L’unico a poter aggiungere dei dettagli è il suo dirimpettaio, che oltre ad aver trovato il cadavere, potrebbe essere anche l’ultimo ad averlo visto in vita. L’uomo, ha infatti dichiarato alle Forze dell’Ordine che era rimasto bloccato sul pianerottolo di casa, al quinto piano della palazzina, ed aveva chiesto al 24enne di aiutarlo ad aprire la porta di casa.

Dopo i vani tentativi, il giovane avrebbe rinunciato ad aiutare il vicino, dicendo di accusare il troppo caldo e quindi di voler prendere una boccata d’aria sul terrazzo. Il vicino, visto che il ragazzo non faceva ritorno da qualche minuto, si sarebbe recato sul terrazzo per accertarsi che andasse tutto bene. Al suo arrivo, purtroppo il ragazzo era già caduto dal terrazzo ed il suo corpo riverso sul marcapiede sottostante.

Ragazzo di 24 anni morto cadendo dal settimo piano: le indagini

Nessun bigliettino d’addio, nessun post sui Social Network e, per il momento, nessuna testimonianza farebbe pensare all’ipotesi di un suicidio. Infatti, sebbene sia il movente più plausibile da attribuire alla morte del giovane, vista la dinamica dell’accaduto le Forze dell’Ordine hanno aperto un’indagine in modo da non escludere nessuna pista e soprattutto, in caso di suicidio, capire la ragione che si cela dietro all’estremo gesto del ragazzo. Oltre alla Polizia, anche l’unità scientifica del Commissariato Sant’Ippolito è intervenuta sul luogo della tragedia ed ha chiuso la zona circostante l’abitazione per effettuare dei rilievi. Ad oggi, non si ha ancora nessuna ipotesi certa ed il caso resta aperto. 

Contents.media
Ultima ora