Roma, sedicenne travolta da un taxi: indagato il conducente
Roma, sedicenne travolta da un taxi: indagato il conducente
Roma

Roma, sedicenne travolta da un taxi: indagato il conducente

roma
incidente a roma

E’ stato ufficialmente iscritto al registro degli indagati per omicidio stradale, il tassista che sabato pomeriggio ha investito una ragazza di 16 anni a Roma, morta dopo due giorni di coma.
La Procura di Roma ha richiesto i test alcolemici e tossicologici per l’investitore, e sono ora in attesa dei risultati.

Al vaglio degli inquirenti, ci sono anche una serie di telecamere che hanno ripreso lo schianto avvenuto intorno alle 17 in via dell’Amba Aradam.

La ragazza, secondo una prima ricostruzione, stava attraversando da sola l’attraversamento, che prende una strada abbastanza larga e a due corsie alle quali si aggiunge una preferenziale, regolate con un semaforo, all’altezza della fermata dell’autobus che dà su Porta Metronia.

Il tassista, che si è fermato a prestare soccorso, ha raccontato di essere passato con il verde. La versione è confermata da alcuni testimoni, ma solo l’acquisizione delle telecamere darà una versione definitiva su quanto accaduto.

Secondo molti residenti della zona, l’attraversamento pedonale in questione, è reso praticamente invisibile dalle strisce assenti o cancellate che hanno reso insicuro un passaggio che la giovane Alice, che viveva in via Gallia, chissà quante altre volte avrà fatto.

L’incidente

Stava attraversando sulle strisce quando il taxi l’ha centrata in pieno sbalzandola sull’asfalto.

È morta due giorni dopo il tragico incidente Alice Galli. A niente è servito il primo soccorso del conducente, poi la corsa in ambulanza al vicino ospedale di San Giovanni ed il trasferimento al Bambino Gesù per le gravissime condizioni in cui versava la ragazza. Per due giorni i medici hanno tentato il tutto per tutto, ma alla fine Alice non ce l’ha fatta.

La giovane frequentava il liceo linguistico Vittoria Colonna di Roma e abitava non molto distante dal luogo dell’incidente. Non è escluso che stesse attraversando le strisce pedonali per tornare a casa, dove la stavano aspettando i genitori, commercianti della zona. A settembre sarebbe dovuta partire per un viaggio-studio di un anno all’estero. “Per sempre tu“, uno dei messaggi con cui le amiche hanno voluto ricordare la giovane pubblicando sui social network una delle tante foto insieme.

Il cordoglio della Raggi

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha espresso “profondo cordoglio” per la scomparsa della ragazza.

Roma si stringe al dolore della famiglia”, ha scritto in un tweet sul suo profilo ufficiale.

I genitori donano gli organi

Alla morte della ragazza, i genitori, avvolti da un inconsolabile dolore, hanno avuto la lucidità di decidere di donare gli organi di Alice. La 16enne che sognava di conoscere il mondo viaggiando vivrà così nelle persone che riceveranno i suoi organi.

I funerali si svolgeranno giovedì presso la chiesa della Natività di Nostro signore Gesù Cristo. Dolore tra gli amici. Alice a luglio sarebbe partita per Londra, per una vacanza studio. In programma poi c’era uno scambio culturale che l’avrebbe portata in Francia. Una cittadina del mondo, con la più classica delle vite da adolescente: gli amici, la scuola, il fidanzatino e la spenseriatezza tipica dei suoi sedici anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche