×

Ronaldo lascia la Juventus, Allegri: “Cristiano non vuole più giocare qui”

L’addio di Cristiano Ronaldo è stato uno degli argomenti principali della conferenza stampa di Massimiliano Allegri: il commento del tecnico.

Ronaldo lascia la Juve

Cristiano Ronaldo è ormai al passo d’addio con la Juventus. Il calciatore bianconero ha salutato i compagni alla Continassa, durante la mattinata di venerdì 27 agosto 2021, dirigendosi successivamente presso la propria abitazione torinese. Proprio da lì attenderà l’evolversi della situazione con il Manchester City.

La trattativa è infatti in mano all’agente Jorge Mendes.

Ronaldo lascia la Juventus, le parole di Allegri

Intanto mister Massimiliano Allegri ha parlato durante la conferenza stampa della vigilia del secondo turno di Serie A: alle porte c’è infatti la sfida contro l’Empoli. Ovviamente uno degli argomenti principali è l’addio di Ronaldo. “Parlando con Cristiano nella giornata di ieri mi ha comunicato che non ha intenzione di rimanere alla Juventus.

Proprio per questo domani non sarà convocato. Stamattina non si è allenato” ha dichiarato il tecnico bianconero. 

Ronaldo lascia la Juventus, Allegri non è per nulla meravigliato 

Nel calcio accade tutto e il contrario di tutto. Proprio per questo, di conseguenza, mister Allegri ha detto di non essere meravigliato per quanto accaduto. “Ronaldo è un grande campione e ha dato un apporto importante. Gli auguro tutte le fortune del mondo per dove andrà a giocare.

Anche per i ragazzi è stato un esempio, c’è solo da ringraziarlo ma ora pensiamo ad andare avanti e fare i tre punti” ha dichiarato il tecnico che guarda già oltre.

Ronaldo lascia la Juventus anzitempo, l’analisi di Allegri 

Il calciatore ha comunicato al mister di voler andare via nella mattinata di giovedì 26 agosto 2021. Giunto alla Continassa, infatti, CR7 ha parlato con il mister per spiegare la decisione in merito al proprio futuro.

Non mi meraviglio di niente, nel calcio c’è il mercato e le esigenze. Domani c’è l’Empoli, dobbiamo essere arrabbiati per quanto lasciato ad Udine. Abbiamo lasciato due punti, per l’imprevisto che non abbiamo saputo gestire. Anche questa esigenza di Cristiano di non giocare nella Juve veniva vissuta in un altro modo con i tre punti. Alla fine ciò che conta sono i risultati“.

I risultati portano infatti serenità all’interno dello spogliatoio ed è proprio per questo che Allegri vuole tenere tutti sulla corda. L’addio di Ronaldo è ormai certo e per questo c’è bisogno di voltare definitivamente pagina, una volta per tutte. Il campionato è appena iniziato, la voglia di tornare protagonista è veramente alta: ne è consapevole Allegri, così come il gruppo bianconero. 

Contents.media
Ultima ora