> > Rottamazione cartelle al via: come accedere al servizio, il 30 aprile è la d...

Rottamazione cartelle al via: come accedere al servizio, il 30 aprile è la data di scadenza

Al via la rottamazione delle cartelle

La pace fiscale voluta dal governo Meloni è qui, rottamazione cartelle al via: già da oggi è possibile accedere e trovare tutte le indicazioni

Pace fiscale del governo Meloni ai nastri di partenza, anzi, lo sparo c’è già stato con la rottamazione cartelle al via: già da oggi è possibile accedere sul sito di Agenzia Entrate-Riscossione dove sono attivi link e Faq per capire come muoversi.

Il range temporale è molto ampio: si va dal primo gennaio 2000 al giugno 2022. Con quelle forbice i contribuenti che vogliano mettersi in regola con l’erario potranno diluire il pagamento fino a 18 rate in 5 anni.

Rottamazione cartelle al via: come e quando

E c’è una novità: l’adesione è anche per i contribuenti ‘decaduti’ dalle precedenti rottamazioni chi ha una rottamazione in corso. Una nota ufficiale spiega che Agenzia Riscossione ha “pubblicato sul proprio sito internet le modalità e il servizio per presentare la domanda di adesione al provvedimento introdotto dalla Legge di Bilancio 2023”.

Ma come funziona? La richiesta deve essere “trasmessa in via telematica entro il 30 aprile 2023”. C’è la possibilità di pagare in forma agevolata i debiti “affidati in riscossione dal primo gennaio 2000 al 30 giugno 2022”.

Cosa è la “definizione agevolata”

Ma cos’è la definizione agevolata? Essa permette di versare il solo importo del debito residuo senza corrispondere “sanzioni, gli interessi di mora e aggio”. Ad esempio le multe stradali potranno essere “estinte senza il pagamento degli interessi, comunque denominati, e dell’aggio.

Si potrà pagare in un’unica soluzione o rateizzando fini a 18 step in 5 anni. A coloro che presenteranno la richiesta di definizione agevolata, Agenzia delle entrate-Riscossione invierà “entro il 30 giugno 2023 la comunicazione con l’esito della domanda, l’ammontare delle somme dovute ai fini della definizione e i bollettini di pagamento in base al piano di rate scelto in fase di adesione”.