×

Russia, cinque governatori si dimettono in poche ore: è giallo

Cosa sta accadendo in Russia, dove cinque governatori si dimettono in poche ore e verranno sostituiti da amministratori più giovani legati al governo

Putin ha esautorato cinque governatori

Giallo in Russia, dove cinque governatori si dimettono in poche ore, e dove in tutte le zone lasciate vuote ci saranno le elezioni e il partito di Vladimir Putin non aveva molti consensi. Fra quelli che hanno mollato e quelli che hanno annunciato di voler fare in alcune zone della Russia è stato un “massacro”.

Il dubbio ovviamente sorge? Tutti inseme i governatori ed in sincrono hanno scoperto di non voler più amministrare o Vladimir Putin non li vuole più al loro posto? I funzionari ad interim intanto sono stati nominati con decreto firmato dal Capo del Cremlino: andranno a coprire i posti vacanti nelle regioni di Tomsk, Saratov, Ryazan, Kirov e nella repubblica di Mari El

In Russia, cinque governatori si dimettono

Chi lo dice? Il sito web di Mosca.

Nello specifico il responsabile di governo di Ryazan ha dichiarato che non si candiderà per un altro mandato. Quale mandato? Quello elettorale che riguarderà tutte le regioni senza governatori e in molte delle quali la formazione Russia Unita di Putin alle scorse elezioni non è andata proprio fortissimo, anzi

La crisi e il bisogno di fedelissimi

Il responsabile del Centro per lo sviluppo della politica regionale di Mosca Ilya Grashchenkov ha dato la sua spiegazione che tutto sommato fila: Putin è in cerca di uomini forti di sua fiducia perché vede addensarsi all’orrizzonte le nubi della crisi economica di cui aveva parlato anche la presidente della Banca Centrale Russ Elvira Nabiullina.

Ha detto Grashchenkov: “È necessario ristrutturare l’economia, soprattutto in quelle regioni dove l’influenza economica occidentale è stata significativa. Questi governatori devono essere sostituiti da alternative più giovani”. E più fedeli.

Contents.media
Ultima ora