Russia, il mistero del lago scomparso: le acque si sono prosciugate
Russia, il mistero del lago scomparso: le acque si sono prosciugate
Viaggi

Russia, il mistero del lago scomparso: le acque si sono prosciugate

Il lago scomparso
Il Lago Sakantsi

In Russia, nella località di Pivovarovo, il 12 ottobre scorso si è prosciugato misteriosamente un lago, il Sakantsi: come è avvenuto tutto ciò? Il motivo scientifico è incerto.

In Russia, nella città di Pivovarovo, a circa 200 chilometri da Mosca, è avvenuto recentemente uno strano ed inspiegabile fenomeno idrogeologico: quello di un grande lago, profondo venti di metri, prosciugatosi e scomparso nel nulla in una ventina di minuti. In passato era già accaduto due volte, precisamente nel 1941 e nel 967. Di tale lago, chiamato Sakantsi, non c’è più traccia dal 12 ottobre scorso: alle 13.30 ha cominciato a svuotarsi come fosse un lavandino, finchè al suo interno non è rimasta più acqua. Cerchiamo dunque di capire – o almeno proviamoci – come sia avvenuta quella che in Russia è definita “la scomparsa dell’anno”. Intanto ci auguriamo che arrivino a spiegarlo con certezza gli studiosi.

Il fenomeno

Sotto il Lago Sakantsi, che ora non c’è più, scorreva un fiume, ad 80 metri di profondità, e la distesa d’acqua è confluita lì dentro, lasciando in superficie pesci morti e fango. E’ noto che il lago era di origine carsica e scorreva facilmente sopra le rocce calcaree, ma è ignoto come si sia esaurito: forse tutto ciò è dipeso dalla formazione di una o più doline o sinkhole, ovvero cavità carsiche che vengono generate dall’erosione delle rocce calcaree e avrebbero potuto fare da “scarico” all’acqua.

E’ comunque possibile, dato che era già successo, che magari tra molti anni il lago si riformi: è un’ipotesi davvero suggestiva, che ci fa chiedere se ci saremo ancora per verificarla. Rimarrà così grande la sorpresa? Verranno ancora attirati turisti così numerosi come per il lago russo?

Un episodio analogo in Irlanda

Scompare

Anche in Irlanda e per la precisione in quella del Nord, si trova un lago che appare e scompare come per magia. Si tratta del Loughareema, chiamato anche The Vanishing Lake (Il Lago che svanisce), nella località di Ballycastle, situata nella contea di Antrim.

Il fenomeno

Il fenomeno non avviene in una stagione precisa durante l’anno: avviene e basta, e molto rapidamente. Eppure questa distesa d’acqua è indicata nella cartine geografiche, proprio perchè il lago non “sparisce” definitivamente”. La sua scomparsa ed apparizione ha alimentato nel tempo miti e leggende irlandesi, tanto che alcuni credono che questo lago sia infestato dai fantasmi delle persone affogate nelle sue acque, che quando il lago raggiunge la superficie, affiorerebbero fino alle coste.

Si parla per esempio del fantasma di un militare, il Colonnello John Magee McNeille, il quale, nel 1898, volendo a tutti i costi prendere un treno a Ballycastle, ordinò al suo cocchiere di guadare il lago con la carrozza, avendo però la peggio con altre persone che erano con lui. Leggende a parte, la spiegazione scientifica di questo fenomeno in particolare è che il lago si trova sopra ad una cavità che conduce ad un canale naturale sotterraneo non ostruito, dal quale quindi passerebbe l’acqua. Quest’ultima si riforma quando il canale viene ostruito dalle piogge che avvengono frequentemente da queste parti. Molti turisti sono attratti dal Vanishing Lake, tanto che a fianco è stata costruita una strada per facilitare la visita – che naturalmente avviene anche nel caso in cui il lago sia prosciugato -. Ma la Russia e l’Irlanda sono gli unici luoghi della Terra dove ciò si verifica?

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche