×

Salame ritirato dal mercato per rischio salmonella e listeria: ecco qual è

Il Ministero della Salute ha pubblicato un avviso di richiamo per un lotto di salame Villani a causa di un rischio microbiologico.

Salame ritirato dal commercio per rischio salmonella e listeria

Dopo l’avviso di richiamo pubblicato dal Ministero della Salute nella giornata di sabato 14 maggio 2022, è stato ritirato dal mercato un lotto del salame cacciatore prodotto dalla Villani Salumi per rischio microbiologico.

Salame ritirato dal commercio per rischio microbiologico: tutti i dettagli

Nella giornata di sabato 14 maggio 2022 sul sito del Ministero della Salute è stato pubblicato un nuovo avviso di richiamo di prodotti alimentari, che riguarda un lotto di salame cacciatore prodotto dalla Villani Salumi.

Stando a quanto si apprende dal comunicato del ministero il prodotto è stato ritirato per la possibile presenza in esso di Salmonella e Listeria.

Salame ritirato per rischio microbiologico: qual è il lotto interessato

Sempre secondo quanto si apprende dal comunicato emanato dal Ministero della Salute, in merito al richiamo del salame cacciatore della Villani Salumi, il lotto interessato dal rischio microbiologico è quello numero 240222 del 26 gennaio 2022, nello specifico si tratta del prodotto sfuso che ha un peso di 170 grammi e che ha come data di scadenza fissata quella del 15 luglio 2022, prodotto dall’azienda Villani nello stabilimento di via Zanasi 24 a Castelnuovo Rangone.

L’indicazione del Ministero della Salute sul salame richiamato: “Non consumatelo”

Per le persone che hanno già acquistato il prodotto soggetto al richiamo del Ministero della Salute l’indicazione è quella di non consumarlo e di eventualmente restituirlo al punto vendita presso cui è stato acquistato oppure in alternativa rivolgersi al servizio di assistenza clienti per ottenere un rimborso.

Contents.media
Ultima ora