Salari in Italia: + 1,2% a marzo 2012 - Notizie.it
Salari in Italia: + 1,2% a marzo 2012
Lavoro

Salari in Italia: + 1,2% a marzo 2012


Da tempo ormai è allarmante il divario crescente tra l’aumento dei prezzi al consumo e il mancato aumento delle retribuzioni. In base ai dati Istat a marzo 2012 gli aumenti in busta paga sono stati dell’1,2% rispetto al mese di marzo del 2011, mentre l’inflazione è aumentata del 3,3% soprattutto a causa dell’aumento dei prezzi del petrolio e dell’energia. Sono molte, comunque, le categorie dilavoratori che attendono i rinnovi contrattuali che dovrebbero portare agli adeguamenti degloi stipendi, il problema, tuttavia, è che molti dei contratti collettivi di lavoro sono bloccati in attesa di essere firmati. Sono circa 36, di cui 16 riguardano il settore pubblico, i contratti collettivi nazionali di lavoo in attesa di firma, corrispondenti al 32,6% dei dipendenti. Ancora in numeri sono, quindi, 4,3 milioni i lavoratori che stanno attendendo la conclusione e la firma dei contratti collettivi per avere un adeguamento dei rispettivi stipendo al costo della vita.

Lamentele del Codacons che denuncia l’impoverimento delle famiglie italiane (adesempio circa 720 euro in meno per una famiglia di tre persone) e addita l’irresponsabilità del governo attuale che ha imposto aumenti delle accise, dell’Iva, blocchi di pensioni e stipendi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche