×

Salemi: la prima capitale d’Italia che durò solo un giorno

Forse non tutti ne sono a conoscenza, ma Salemi è stata proclamata la prima capitale d'Italia da Garibaldi. Ma il suo primato durò solo 24 ore!

default featured image 3 1200x900 768x576

Salemi è un piccolo borgo siciliano collocato nella Valle del Belice, terra di grandi eventi sotto diversi punti di vista. Qui si avvicendarono in tempi passati i Greci e i Romani, ma anche i Vandali, i Goti, i Bizantini, gli Arabi e i Normanni, fino ai Borbone.

Oggi forse è nota soprattutto per aver avuto come sindaco il celebre storico dell’arte Vittorio Sgarbi

vista Salemi

Ma Salemi merita invece di essere conosciuta anche per altro. La città, probabilmente pochi lo sanno, fu infatti la prima capitale d’Italia.

Un onore che le fu dato da Giuseppe Garibaldi dopo lo sbarco in Sicilia con i Mille. Si tratta di un episodio poco noto della nostra storia nazionale. Ma esso diede le basi alla nascita della nostra nazione.

Garibaldi

L’eroe dei due mondi giunse al porto di Marsala dopo alcune avventure. Era il pomeriggio dell’11 maggio 1860, quando Garibaldi e i Mille fecero sbarco nella piccola città siciliana, già nota per il suo indimenticabile vino liquoroso, al tempo prodotto da due aziende anglosassoni. Marsala accolse il liberatore abbastanza freddamente. Il Generale comunque si era deciso alla spedizione in quanto nell’isole erano scoppiati diversi focali di rivolta, spenti poi con interventi pesanti.

Salemi capitale… ma solo per 24 ore

Salemi storica

Nella mattina del 12 maggio i Mille diedero inizio alla loro marcia verso il nord dell’isola. Il giorno seguente arrivarono a Salemi. Qui, al contrario di Marsala, furono accolti con tutti gli onori, vennero sfamati e dissetati con acqua ed enormi quantità di vino… Il 14 maggio, infine, avvenne il grande evento: Garibaldi si arrampicò su una delle torri del castello normanno e si autoproclamò dittatore di Sicilia. Nel frattempo anche il re Vittorio Emanuele II era giunto in suo aiuto dei patrioti siciliani.

castello normanno

Garibaldi chiamò alle armi tutti gli uomini la cui età era compresa tra i 17 e i 50 anni. E Salemi fu dichiarata la prima capitale dell’Italia. Ma la gioia dei salemitani ebbe vita breve. Solo 24 ore! Il giorno dopo i patrioti, ai quali si erano aggiunti diversi picciotti poco armati, guidati dal barone Giuseppe Triolo Sant’anna di Alcamo, partitone per Calatafimi. Qui arrivò anche Garibaldi, del tutto deciso a fare l’Italia o a morire!


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora