×

Acqua Lete: ritirato un lotto per rischio microbiologico

Diffuso un comunicato che intima il ritiro di un lotto di Acqua Lete per rischio microbiologico.

Acqua Lete ritirato lotto

Acqua Lete ha ritirato un lotto di acqua minerale a marchio Sorgesana. Le bottiglie conterrebbero il batterio Pseudomonas aeruginosa, ritenuto dannoso per la salute umana.

Ritirato lotto di Acqua Lete

Il ministero della Salute ha diffuso un comunicato annunciando il blocco del lotto di produzione 13.02.21 L 402 14 dell’acqua Sorgesana. Le bottiglie in questione sono prodotte dallo stabilimento Lete S.p.A. con sede a Pratella, in provincia di Caserta. La scadenza indicata sull’etichetta è 13/02/2021 e il motivo del richiamo è la presenza del batterio Pseudomonas.

La società ha già iniziato il ritiro del lotto, senza aver però diffuso alcun avviso sul sito. Acqua Lete ha infatti ritenuto sufficiente inviare la comunicazione del ritiro ai punti vendita interessati, senza informare i consumatori con un annuncio sul sito.

E’ comunque consigliabile controllare l’eventuale possesso di una bottiglietta appartenente al suddetto lotto e, eventualmente, restituire il prodotto non consumato al punto vendita.

Il batterio Pseudomonas aeruginosa

Il batterio che contiene questo lotto può provocare infezioni osteoarticolari, otite esterna o polmonite, oltre a follicoliti cutanee e infezioni agli occhi. Si trova soprattutto nell’acqua, nel suolo o negli ambienti ospedalieri. La Pseudomonas aeruginosa colpisce soprattutto i soggetti con difese immunitarie o barriere fisiche compromesse.

E’ uno dei microbi più resistenti agli antibiotici, tanto che per curare le infezioni da esso causato bisogna ricorrere a farmaci particolari.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche