×

Ragazza assume antidolorifico per i denti e si ritrova il sangue blu

Una ragazza di New York ha visto il proprio sangue diventare blu dopo aver preso un antidolorifico per il mal di denti.

Sangue Blu dopo un antidolorifico
Sangue blu

Il curioso caso di una 25enne di New York.

Sangue blu

Il sangue di una donna ha cambiato colore in blu navy dopo aver preso un farmaco per il mal di denti. La 25enne, originaria di Long Island, ha avuto una reazione avversa a un antidolorifico pieno di benzocaina.
Ha sviluppato la metemoglobinemia, un disturbo che vede il ferro nella forma di cambiamento del sangue non si legarsi più all’ossigeno e trasportarlo attraverso il corpo.

La ragazza aveva usato quasi l’intera bottiglia del farmaco prima di andare a letto per lenire il mal di denti, ma quando si è svegliata la mattina seguente si è sentita debole e senza fiato, così ha deciso di andare al pronto soccorso.

Carenza di ossigeno

La sua pelle e le unghie avevano una sfumatura blu “perché il corpo era a corto di ossigeno”; questo il responso dei medici che l’hanno trattata.

Gli stessi dottori sono rimasti sbalorditi quando dopo aver prelevato il sangue da un’arteria, hanno visto che di rosso non c’era traccia, ormai completamente tinto di blu. Questo perché il sangue prelevato da una vena tende ad avere un aspetto scuro perché non trasporta ossigeno, il sangue prelevato da un’arteria dovrebbe essere rosso vivo. I test hanno rivelato che aveva un livello di ossigeno nel sangue di appena il 67%, contro 95-100% al quale viaggia il corpo solitamente.

Livelli di ossigeno nel sangue estremamente bassi possono causare morte o danni permanenti al cervello se non trattati, ma fortunatamente per la ragazza ci ha pensato il Dottor Otis Warren, del Miriam Hospital nel Rhode Island, che grazie alla sua conoscenza dei sintomi è riuscito a curarla velocemente e a rimetterla in resto dopo una notte passata in ospedale.

Il medico ha fornito alla paziente un farmaco noto come blu di metilene, che aiuta a pompare il sangue nell’ossigeno in tutto il corpo, e si è subito sentita meglio.
“Le persone non hanno idea che possa accadere qualcosa di molto pericoloso. Non è un lieve effetto collaterale” ha dichiarato quest’ultimo.

Gli esperti non sanno esattamente quali siano le cause della metaemoglobinemia, ma credono che a volte la condizione venga trasmessa dai membri della famiglia. La FDA, inoltre, ha dichiarato di aver riscontrato solo 319 casi di metaemoglobinemia causata da associati con benzocaina, di cui tre che hanno provocato la morte. Anestetici come benzocaina, alcuni antibiotici e nitriti sono noti per causare il disturbo, e sono spesso usati per trattare carni di vario tipo e altri generi alimentari senza che il consumatore li consideri vagamente pericolosi.

Collaboratore giornalistico, Social Media Manager e autore della Saga Urban Fantasy I Segreti di Asgralot, pubblicata da A.Car Edizioni. Composto più da Nerdismo che da carbonio, da sempre appassionato di cinema, fumetti e serie TV, crede che la risposta a ogni domanda sia 42.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Federico Paccani

Collaboratore giornalistico, Social Media Manager e autore della Saga Urban Fantasy I Segreti di Asgralot, pubblicata da A.Car Edizioni. Composto più da Nerdismo che da carbonio, da sempre appassionato di cinema, fumetti e serie TV, crede che la risposta a ogni domanda sia 42.

Leggi anche