×

Coronavirus, l’Oms stabilisce un nome ufficiale: si chiamerà Covid-19

Condividi su Facebook

L'Oms ha assegnato un nuovo nome ufficiale al coronavirus noto provvisoriamente come nCoV-2019, che d'ora in avanti verrà chiamato Covid-19.

coronavirus-nome-covid-19

È Covid-19 il nome ufficiale che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha deciso di assegnare all’epidemia genericamente nota come coronavirus o anche con il nome tecnico provvisorio di nCoV-2019. La decisione è arrivata nella giornata dell’11 febbraio ed è stata presa anche per evitare ogni tipo di riferimento al paese d’origine dell’epidemia. Da oggi quindi ci si dovrà riferire alla malattia respiratoria causata dall’nCoV-2019 come Covid-19.

Coronavirus: il nuovo nome è Covid-19


Ad annunciare la scelta del nuovo nome è stata l’Oms per bocca del suo segretario generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, che in conferenza stampa ha affermato come il nome sia semplicemente un acronimo delle parole corona, virus, disease (malattia in inglese) con in aggiunta l’anno nel quale è stata scoperta la malattia.


Ghebreyesus ha poi proseguito il suo intervento aggiornando i dati relativi alla diffusione di Covid-19 nel mondo, con 42.708 casi confermati e 1.017 decessi in Cina e 393 casi con un decesso nel resto del mondo. Il segretario generale ha inoltre aggiunto di aver incontrato personalmente il capo delle Nazioni Unite Antonio Guterres e di aver deciso insieme di sfruttare appieno le potenzialità dell’organizzazione nella lotta a Covid-19.

Il vademecum contro Covid-19


Nel corso della conferenza stampa, Ghebreyesus ha infine ricordato il vademecum di azioni da ricordare per limitare la diffusione del coronavirus Covid-19.

Tra queste sono presenti il lavarsi sempre le mani dopo aver tossito o starnutito, dopo essere entrati in contatto con persone ammalate, prima e dopo aver maneggiato del cibo, prima di mangiare, dopo essere andati in bagno, dopo aver toccato degli animali e quando si hanni le mani visibilmente sporche.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.