×

Yaravirus, cos’è il nuovo virus che arriva dal Brasile

Condividi su Facebook

Rinvenuto all'interno delle amebe di un lago, lo Yaravirus possiede un codice genetico sconosciuto: la scoperta degli scienziati del Brasile.

yaravirus
yaravirus

Mentre l’attenzione del mondo è concentrata sul Coronavirus, in Brasile è stata pubblicata la scoperta di un nuovo virus misterioso. Si tratterebbe dello Yaravirus, chiamato così in onore di Yara, la “madre delle acque”.

Yaravirus in Brasile: cos’è

Ciò che sconvolge gli scienziati è l’apparente differenza genomica rispetto a tutti i virus scoperti fino a ora. Infatti, come riporta lo studio pubblicato, solo il 10% dei geni avrebbe un’affinità con agenti virali già scoperti. Il restante 90% risulterebbe sconosciuto. Questa fattore è determinante perché, come ha spiegato a Science Magazine Jonatas Abrahao, uno degli autori dello studio, “secondo gli attuali protocolli metagenomici per la rilevazione virale, Yaravirus non sarebbe nemmeno riconosciuto come agente virale“.

Lo Yaravirus è stato rinvenuto all’interno di amebe che abitano il lago artificiale di Pampulha, nella città di Belo Horizonte, in Brasile.

La nuova scoperta, effettuata dal team di ricercatori diretti da professor Jônatas S. Abrahão del Dipartimento di Microbiologia dell’università di Minas Gerais, ha interessato numerosi scienziati. Infatti se l’analisi genomica venisse confermato costringerebbe la comunità scientifica ad addentrarsi in tecniche e processi mai esplorati.

Gli autori dello studio riferiscono che “Yaravirus potrebbe essere il primo rappresentante di una nuova categoria di virus che infettano il genere Acanthamoeba al di fuori del gruppo dei grandi virus nucleo-citoplasmatici a DNA oppure, in uno scenario evolutivo alternativo, si potrebbe trattare di un virus di dimensioni estremamente ridotte all’interno di questo gruppo”.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche