×

Coronavirus, come disinfettare il cellulare senza rovinarlo

Condividi su Facebook

Disinfettare il telefono è utile per evitare la proliferazione di germi, e ci sono modi specifici per farlo adeguatamente.

Comedisinfettarecellulare
Comedisinfettarecellulare

I telefoni cellulari sono ormai onnipresenti nel quotidiano della stragrande maggioranza delle persone, ed è fuor di dubbio che utilizzandoli quotidianamente (e infilandoli in tasche, borse o semplicemente esponendoli agli agenti esterni), essi siano ricettacolo di germi e batteri. Per questo motivo è necessario adoperarsi con prodotti appositi e disinfettare spesso il proprio telefono cellulare, così da evitare la proliferazione di patogeni e batteri.

Disinfettare il cellulare: i motivi

Con le nuove disposizioni per cercare di contenere l’emergenza Coronavirus anche molte case produttrici si sono adeguate mettendo a disposizione dei propri clienti delle ulteriori spiegazioni su come disinfettare i propri telefoni cellulari. Oltre a poter rappresentare veicolo di patogeni, i telefoni cellulari sono quotidianamente soggetti a sporcizia e batteri, ed essi possono rappresentare un problema anche per la pelle (specialmente nella zona del collo e delle orecchie, che è dove il telefono viene appoggiato più di frequente).

Per cercare di rimediare allo sporco però, è bene evitare certi tipi di prodotti o di lavaggio:

  • No a detergenti troppo aggressivi come spray per la pulizia del vetro o detergenti corrosivi, solventi e aria compressa.
  • No a salviette imbevute d’acqua, alcool, o altre sostanze detergenti troppo aggressive.
  • I telefoni cellulari non vanno immersi in acqua o altre sostanze, o si correrà solamente il rischio di romperli.
  • Non bisogna erogare detergenti o altre sostanze direttamente sul telefono cellulare.

    Meglio utilizzare sempre un panno apposito e pulito, prima di procedere alla pulizia.

Molte case produttrici consigliano di utilizzare panni morbidi e privi di lanugine (non quindi i panni in microfibra) come quelli che vengono utilizzati per la pulizia degli occhiali. Per disinfettare il telefono si possono utilizzare alcune gocce di alcool isopropilico al 70%, avendo cura di staccare il telefono dalla presa elettrica e di spegnerlo prima di procedere con la pulizia.

Oltre allo schermo (la parte più sensibile) sarà utile togliere anche le eventuali cover dal telefonino, così da poter procedere alla pulizia anche nella parte posteriore, dove si trova l’alloggio della batteria.

Detergenti fai da te: quali sono

Anche nelle pulizie fai da te è assolutamente sconsigliato utilizzare soluzioni troppo aggressive per la pulizia del cellulare o del suo schermo. Qualora non dovessimo avere in casa detergenti appositi per la pulizia del cellulare, meglio ripiegare su un panno leggermente inumidito con sola acqua o con qualche goccia di alcool denaturato (possibilmente lasciandolo evaporare per qualche secondo prima di avvicinarlo allo schermo del telefono).

L’aceto ha proprietà antibatteriche e igienizzanti, quindi se ne potrà utilizzare qualche goccia avendo cura di diluirne un po’ in acqua prima di bagnare il panno che utilizzeremo per pulire il telefono cellulare. L’olio di Neem è un potente antibatterico naturale che può essere usato per la pulizia di moltissimi oggetti. Alcune gocce di questo olio su un panno senza lanugine possono aiutare a preservare la pulizia del cellulare e a ridurre la proliferazione dei batteri.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.