×

Coronavirus e disturbi emotivi: a fine pandemia tanti ne soffriranno

Condividi su Facebook

La quarantena da Coronavirus rischia di avere effetti negativi in termini di disturbi emotivi su gran parte della popolazione.

Coronavirus: 50% di noi avrà disturbi emotivi
Dopo la pandemia Coronavirus, il 50% degli italiani avrà disturbi emotivi.

Il presidente della Società Italiana Epidemiologia Psichiatrica ha detto che il Coronavirus ci porterà disturbi emotivi. Secondo l’allerta lanciata da Fabrizio Starace, circa la metà degli italiani soffrirà di queste conseguenze, quando la pandemia sarà conclusa.

Disturbi emotivi, conseguenza del Coronavirus

Questo risultato, preoccupante, è stato diffuso durante il primo incontro pubblico dell’Associazione Luca Coscioni, avvenuto su Facebook e YouTube con il coinvolgimento di oltre 25mila utenti. Per Starace, ad essere colpiti saranno non solo i cittadini ma anche chi lavora negli ospedali: “Stanno pagando un tributo enorme in termini di vite stroncate e livelli di stress ai limiti della tollerabilità”, ha detto.

Per poter gestire quella che poi diventerà un ostacolo da superare, bisogna agire sin da subito. A questo scopo, sono già attivi diversi servizi di sostegno psicologico gratuito, promossi da parte di numerose associazioni di psicologi italiani.

Proteggere i più vulnerabili

“L’impatto sulla salute mentale colpisce tutta la popolazione, non abituata agli effetti che le costrizioni e le misure restrittive stanno avendo sulle persone, insieme alla continua esposizione a informazioni e notizie che colpiscono significativamente la parte emotiva”, ha spiegato Starace.

La Società Italiana Epidemiologia Psichiatrica, da lui gestita, ha pubblicato delle istruzioni operative e organizzative per proteggere le fasce più vulnerabili, come ad esempio i pazienti psichiatrici. Per fare ciò, è necessario attivare modalità di mantenimento del contatto, soprattutto perché non si interrompa la fornitura di medicinali e la regolarità delle sedute.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.