×

Coronavirus, il vaccino potrebbe non essere efficace

Il vaccino per il Coronavirus potrebbe non essere efficace, secondo alcuni ricercatori cinesi.

Coronavirus, vaccino non efficace?
Alcuni ricercatori cinesi avanzano l'ipotesi che il vaccino per il Coronavirus potrebbe non essere efficace.

Uno studio condotto in Cina su pazienti positivi al Coronavirus mostra che il vaccino potrebbe essere poco efficace. Il livello di anticorpi sviluppati dopo aver contratto la pandemia è molto basso, per questo la famosa immunità di gregge sarebbe improbabile, ma anche la funzionalità di un eventuale antidoto.

Il vaccino sarà efficace?

La ricerca è partita dalla Fudan University di Shanghai, pubblicato dal South China Morning Post. I ricercatori hanno analizzato 175 pazienti con sintomi medio-lievi, dimessi dal Public Health Clinical Centre una volta guariti.

Soltanto un terzo di loro avrebbe sviluppato anticorpi in minima parte, quelli nella fascia di età 60-85 ne avevano 3 volte in più rispetto ai giovani.

I risultati dello studio non forniscono una risposta sull’immunità dei pazienti una volta debellato il Coronavirus, non è dato sapere quindi se potranno contrarlo nuovamente. Essendo il vaccino, in parole povere, una versione indebolita della pandemia, i ricercatori esprimono i loro dubbi circa la sua efficacia vista la difficoltà nello sviluppo di anticorpi nei pazienti studiati.

La ricerca sul Coronavirus

“Ci occuperemo di studiare nel dettaglio queste persone per capire se siano a rischio reinfezione e, in tal caso, quali caratteristiche le abbiano rese tali”, hanno detto i ricercatori della Fudan University.

Il 18 marzo 2020, in Cina, era partita la sperimentazione sull’uomo di un possibile vaccino anti Coronavirus. Pechino aveva dato il nullaosta ai ricercatori dell’Accademia delle Scienze Mediche Militari per testarlo su un centinaio di persone contagiate.

Diverse altre istituzioni di ricerca cinesi si stanno occupando dell’antidoto, ma ad oggi non sono ancora noti i risultati, nonostante la “promessa” di averlo pronto per aprile 2020.

Contents.media
Ultima ora