×

Coronavirus, geloni e orticaria due possibili nuovi sintomi

Secondo quanto dichiara il sindacato dei dermatologi francesi, tra i nuovi possibili sintomi del coronavirus ci sono geloni e orticaria

coronavirus geloni orticaria sintomi
coronavirus geloni orticaria sintomi

Secondo quanto dichiara il sindacato dei dermatologi francesi, tra i nuovi possibili sintomi del coronavirus pare che possano esserci geloni e orticaria, oltre a arrossamenti della pelle dolorosi. Freddo e scarsa alimentazione tra i principali fattori di rischio.

Coronavirus, geloni e orticaria nuovi sintomi?

Ogni giorno che passa si scoprono sempre più informazioni sugli effetti del coronavirus. Secondo uno studio elaborato dal sindacato dei dermatologi francesi, pare che tra nuovi possibili sintomi del virus possano rientrare anche i geloni e l’orticaria, così come arrossamenti vari accompagnati dai dolori persistenti.

La comparsa improvvisa di arrossamenti persistenti, a volte dolorosi e lesioni orticarie transitorie” e “acrosindromi vascolari, congelamento a livello delle estremità” (in particolare geloni) dovrebbero essere un campanello d’allarme e possibili spie della presenza di infezione da Coronavirus“, così affermano dal sindacato.

Oltre 400 dermatologi in questi giorni si sonos cambiati informazioni per verificare questa tesi.

Fattori di rischio

Il consiglio dei medici è quello di consultare i dermatologi nel caso comparissero questi sintomi. Il rischio infatti è che geloni e orticaria, così come gli arrossamenti possano manifestarsi senza febbre, tosse e altri sintomi del virus già accertati, quindi che di conseguenza i pazienti possano contagiare altre persone senza accorgersene.

Per quanto concerne i fattori di rischio, questo studio di certo non rassicura: l’esposizione della pelle al freddo, il periodo dell’anno, una scarsa alimentazione, la predisposizione familiare sono tra i principali. Tra gli altri troviamo il sesso femminile, il fumo, il diabete, ipercolesterolemia, lupus, ma anche l’uso di farmaci beta-bloccanti.

Contents.media
Ultima ora