×

Coronavirus fase 2, arriva l’app per l’autocertificazione

Arriva l'app per l'autocertificazione che monitora gli spostamenti durante l'emergenza coronavirus.

coronavirus controlli

In tempi di quarantena, uno degli strumenti indispensabili per poter uscire di casa – oltre a guanti e mascherine – è il modulo di autodichiarazione. Nel corso della quarantena ha subito varie modifiche, ma ora arriva la svolta: nella fase 2 dell’emergenza coronavirus un’app sostituirà il modello cartaceo per l’autocertificazione.

Coronavirus, app per autocertificazione

Mentre l’Italia si sta muovendo nell’organizzare al meglio la fase 2, emergono alcune novità. Le principali sono due: l’introduzione di un’app per geolocalizzare i cittadini e gestire le autocertificazioni e un calendario degli allentamenti alle restrizioni basato su fasce d’età.

“La fase 2 sarà molto più articolata -ha spiegato Vittorio Colao, a capo della task force di esperti per organizzare la fase 2– con una batteria ulteriore di strumenti, una app sui contagi. Gli italiani che lo vorranno potranno essere tracciati nelle loro relazioni”. Niente più autocertificazione cartacea quindi, basterà l’app. Inoltre la nuova app -che sarà scaricabile dal sito del Governo- consentirà la geolocalizzazione dei cittadini, come già avviene in Corea.

L’idea è quella di monitorare con precisione la diffusione del virus. Non solo: l’app avrà anche un sistema di allerta per segnalare gli spostamenti, specie di individui risultati positivi al virus -quindi soggetti a restrizioni- ricostruendo tutti i contatti degli stessi.

Coronavirus, uscita per fasce d’età

La task force guidata da Colao dovrà anche valutare le modalità di allentamento delle misure restrittive. Per le aziende la data di riapertura potrebbe già essere quella del 20 aprile, mentre i cittadini dovranno aspettare il 4 maggio per poter uscire di casa.

Con una differenza però: l’ipotesi è che il ritorno alla normalità avverrà per fasce d’età. Prima i giovani, meno a rischio, per ultimi gli anziani: questo sembra essere il provvedimento discusso nelle ultime ore.

Contents.media
Ultima ora