×

Coronavirus, mascherine pubblicizzate ovunque come i condom?

Coronavirus, le mascherine diventeranno importanti come i condom? Come potrebbe cambiare il futuro di ognuno di noi.

coronavirus-mascherine-condom
Coronavirus, mascherine diventeranno come i condom?

Le mascherine per il viso, in futuro – per combattere il coronavirus – saranno importanti come il preservativo lo è diventato da quando si è dovuto debellare l’Aids. Proprio come i condom, infatti, anche per le mascherine sarà necessaria una massiccia campagna di sponsorizzazione da parte del servizio pubblico statale, con annunci e coinvolgimento di stars dello show-business.

David O’Connor, esperto di malattie infettive presso l’Università del Wisconsin-Madison, ha dichiarato: “Se si verifica una notevole quantità di trasmissione prima che le persone si sentano male, come si fa a fermarlo? Quando le persone si sentono male e cercano cure, tutti i test e l’isolamento non è sufficiente, è troppo tardi. ” O’Connor, che studia l’HIV e altri virus, incluso il nuovo coronavirus, ha affermato che alcune ricerche recenti hanno spostato il suo pensiero sull’attuale pandemia.

“L’HIV si diffonde anche quando le persone si sentono bene e l’uso coerente e corretto del preservativo è una barriera alla trasmissione di virus sessuali che funziona”.

Le mascherine diventeranno come i condom

Per questo, l’esperto non ha dubbi: “Le mascherine per il viso sono un metodo barriera che diventerà di uso quotidiano nel prossimo futuro, bisogna normalizzare questi dispositivi in modo molto rapido e veloce.” Secondo O’Connor anche i bambini dovranno indossarle: “A scuola quando riprenderanno le lezioni. Gli adulti dovranno indossarle per lavorare. Se vuoi andare a una partita di basket, quando sarà possibile, dovrai indossare una mascherina per il viso.

Dovranno essere onnipresenti, come i condom”.

Per essere più appetibili, dovrebbero essere alla moda. Magari con i personaggi dello star-system che le promuovono. Un’idea potrebbe essere il coinvolgimento, per esempio, di LeBron James. E non è un caso se venerdì 17 aprile la Nba abbia annunciato di essere pronta a realizzare delle mascherine con i marchi dei vari team e il marchio della lega di basket.

Le pubblicità progresso

La distanza sociale per tutti aiuterebbe a sconfiggere il nuovo coronavirus, così come le mascherine che potrebbero trarre vantaggio riproponendo lo stesso tipo di innovazione e promozione applicata ai preservativi. In merito, infatti, O’Connor non ha dubbi: “È proprio come quando c’era bisogno di un marketing positivo e non stigmatizzante per aumentare l’assunzione del preservativo per combattere l’HIV. Così, adesso, con le mascherine occorreranno sforzi simili per galvanizzare le persone e renderle gradevoli”.

Contents.media
Ultima ora