×

Coronavirus, si rifugia nei testicoli: ecco perché muoiono più gli uomini

Condividi su Facebook

Di coronavirus si ammalano e muoiono di più gli uomini. secondo uno studio potrebbe essere legato al fatto che il virus si rifugia nei testicoli.

coroanvirus testicoli
coroanvirus testicoli

Come spiegare il fatto che di coronavirus muoiono di più gli uomini? Non esiste ancora una risposta univoca della scienza, ma molte sono le possibili ipotesi. Uno studio condotto negli Usa dal Montefiore Health System e dall’Albert Einstein College of Medicine, in collaborazione con l’Ospedale di Malattie Infettive Kasturba a Mumbai in India, ha messo in luce il motivo per cui sono gli uomini a essere più contagiati dal Covid-19.

Nella ricerca, infatti, emerge una correlazione tra coronavirus e testicoli: l’infezione, secondo gli esperti, si rifugia nei testicoli.

Coronavirus, si rifugia nei testicoli

I testicoli maschili, a differenza delle ovaie, produrrebbero la proteina ACE2, il recettore a cui il coronavirus si lega per invadere le cellule umane.

Mentre quindi le donne si ammalano e muoiono meno di Covid-19, sono purtroppo i maschietti a dover farne le spese. I quattro ricercatori che hanno condotto lo studio, inoltre, sono andati oltre la constatazione che siano gli uomini i più colpiti. Infatti, il sesso maschile farebbe più fatica a “liberarsi del virus” e questo può spiegare “la maggior gravità dei casi per loro”.

Esistevano a tale riguardo anche alcune teorie secondo le quali gli uomini sarebbero fumatori maggiori rispetto alle donne.

Altre ipotesi riguardavano invece la capacità del sistema immunitario femminile di difendersi in modo più efficace. Ma i ricercatori americani e indiani avrebbero invece optato per un rifugio nei testicoli, dove il Covid-19 si legherebbe alla proteina ACE2.

Se questa teoria dovesse trovare una conferma scientifica, sulla base di ulteriori studi, si potrebbe anche pensare che il virus si trasmetta per via sessuale. “Dovrà essere preso in considerazione che il virus possa essere secreto nel liquido seminale”, ha ammonito un’esperta.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.