×

Coronavirus, vaccino: quando arriva, quanto costa e come funziona

Condividi su Facebook

Quando arriva, quanto costa, chi lo farà per primo e come funziona: tutto quello che c'è da sapere sul vaccino anti coronavirus.

vaccino coronavirus quando arriva

Nel corso della prima giornata degli Stati Generali il ministro Speranza ha annunciato la firma di un accordo europeo per l’approvvigionamento di 400 milioni di dosi di vaccino contro il coronavirus: quando arriva e quanto costerà?

Quando arriva il vaccino contro il coronavirus

Il vaccino in questione è quello uscito dai laboratori dell’Università di Oxford e attualmente nella seconda/terza fase di sperimentazione. L’impegno prevede che il percorso si concluda in autunno e, se i risultati saranno stati quelli sperati, la prima trance di dosi sarà distribuita entro la fine dell’anno.

Come funziona

Alla base del vaccino vi è la tecnica del vettore virale, ovvero l’utilizzo di un virus simile a quello che si vuole prevenire ma non aggressivo, a cui si incollano le informazioni genetiche che dovrebbero far scattare la risposta immunitaria.

Nella prima fase della sperimentazione sono stati convolti circa 1.000 adulti sani e ha dato dei buoni esiti, motivo per cui si è passati al passaggio successivo in cui il campione si è esteso a bambini e anziani per un totale di 10.000 individui.

Quanto costa

Quanto al prezzo del vaccino, sono intervenuti sia il ministro della Salute italiano che il presidente di AstraZeneca, l’azienda farmaceutica con cui gli stati europei hanno stipulato l’accordo. Quest’ultima ha annunciato di aver già avviato la produzione in modo da aver subito disponibile una prima trance da distribuire non appena, entro la fine dell’estate, si saprà dell’efficacia o meno del vaccino. “L’obiettivo è quello di avere un accesso ampio, equo e senza alcun profitto durante la fase della pandemia.

Posso dire che il costo del vaccino sarà di pochi euro per distribuirlo“, ha chiarito Lorenzo Wittum. Gli ha fatto eco Roberto Speranza annunciando che il vaccino sarà pagato dallo Stato e dunque gratis, almeno per le prime fasce di popolazione che lo effettueranno. Vale a dire personale sanitario, categorie a rischio per età o patologie, militari e forze dell’ordine.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.