×

Covid, nuovo tampone rapido individua il virus in 15 minuti

Condividi su Facebook

In vista della stagione fredda, da fine settembre arrivano nuovi test diagnostici che individuano la SARS-CoV-2 in soli 15 minuti.

Roche lancia nuovo tampone rapido in grado di individuare la Covid in 15 minuti
Da fine settembre sarà disponibile un nuovo tampone rapido che individua la Covid in soli 15 minuti.

Il colosso farmaceutico svizzero Roche lancerà dalla fine di settembre lancerà sul mercato un innovativo tampone rapido per rilevare la positività alla Covid-19.

Arriva il tampone rapido

Roche ha annunciato la notizia in un comunicato stampa. Il nuovo test diagnostico impiega soltanto 15 minuti per fornire una risposta agli operatori sanitari: potrà essere letta direttamente sulla striscia reattiva del kit, di piccole dimensioni, e non occorre il passaggio in laboratorio, come avviene per la PCR (reazione a catena della polimerasi), per la quale si possono attendere 24 ore. I campioni vengono prelevati dai pazienti attraverso un classico tampone rino-faringeo.

Il nuovo test rapido sarà presente dalla fine di settembre su tutti i mercati che accettano il marchio CE, mentre a breve verrà presentata una richiesta alla Food and Druf Administration (FDA) statunitense per l’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA). Si tratta della stessa formula che potrebbe essere adottata per la richiesta di approvazione di un vaccino anti Covid.

Disponibili 40 milioni di test al mese

Come specificato nel comunicato stampa rilasciato dalla casa farmaceutica di Basilea, il test rapido di Roche ha tuttavia dalla sua parte una sensibilità del 96,52 percento e una specificità del 99,68 percento.

L’efficacia è stata determinata dall’analisi di 426 campioni effettuata da “due centri studi indipendenti”. Dalla fine di settembre saranno disponibili 40 milioni di test al mese, ma entro la fine del 2020 il numero sarà maggiore, grazie anche alla collaborazione con la società SD Biosensor Inc. L’individuazione rapida dei positivi (sintomatici o asintomatici) è fondamentale per spezzare la catena dei contagi e spegnere i focolai prima che si espandano.

Un test come quello progettato da Roche potrebbe essere prezioso per gli operatori sanitari impegnati nel triage, così da separare rapidamente i pazienti COVID da quelli con sintomi influenzali o parainfluenzali.

Le parole di Thomas Schinecker

Il CEO di Roche Diagnostics, Thomas Schinecker, si è così espresso in merito all’arrivo del nuovo test: “Poiché la pandemia di COVID-19 persiste, i sistemi sanitari restano messi a dura prova. I test continuano a essere un obiettivo importante per molti Paesi.

Soprattutto durante la prossima stagione influenzale, è importante capire se una persona è stata contagiato dal SARS-CoV-2 o ha l’influenza per garantire il corretto percorso di trattamento. I test COVID-19 che forniscono agli operatori sanitari e ai pazienti una risposta rapida sul loro stato di infezione sono fondamentali per contenere la diffusione nella comunità del virus. Stiamo lavorando incessantemente per fornire soluzioni che aiutino ad alleviare parte del carico sanitario con soluzioni di test SARS-CoV-2 affidabili mentre impariamo di più sulla malattia e su come colpisce le persone in tutto il mondo“.

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giuseppina Maria Rosaria Sgrò

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.