×

Il Ribes nigrum: un alleato della salute dell’organismo

Condividi su Facebook

Il Ribes nigrum ha proprietà antiossidanti, antiallergiche, antireumatiche e antibatteriche: come riconoscerlo e dove acquistarlo.

Il Ribes nigrum un alleato della salute dell’organismo
Il Ribes nigrum un alleato della salute dell’organismo

Il Ribes nigrum, o semplicemente ribes nero, è una pianta che appartiene alla famiglia delle Sassifragaceae. Si tratta di una specie originaria delle aree montane dell’Eurasia, che cresce spontaneamente in Asia settentrionale e nell’Europa del centro e del nord.

Vediamo insieme quali sono le proprietà del Ribes nigrum, tenendo presente che le sue bacche possono essere consumate sia fresche sia sotto forma di integratore. Ancora una volta, abbiamo la chiara dimostrazione di come la natura sia complice del nostro benessere, provvedendo alla nostra salute con i suoi frutti: non a caso, quelli del ribes nero sono tra i più popolari nell’ambito della fitoterapia.

Come si riconosce una pianta di Ribes nigrum

Uno degli elementi distintivi degli arbusti di ribes nero consiste proprio nelle bacche: esse, come si capisce dal nome, possiedono un colore scuro e sono di aspetto globoso. Si differenziano da quelle del ribes rosso non solo per la tonalità, ma anche per il sapore più acidulo e per il profumo intenso.

Le foglie sono grandi e piane, i fiori assumono una sfumatura compresa tra il verde e il bianco e sbocciano in primavera. Nel complesso, gli esemplari possono raggiungere un’altezza massima di 2 metri e hanno una corteccia rossiccia che tende al marrone con il passare del tempo.

Dove acquistare il ribes nero

Prodotti a base di Ribes nigrum sono disponibili presso lo shop di Fitosofia.com: un progetto nato dall’idea di Roberto Cammarata, da sempre interessato alle potenzialità curative della flora. Tutte le preparazioni proposte sull’e-commerce sono ecologiche e sicure, testate al 100% e derivate dal lavoro combinato di nutrizionisti, medici ed erboristi.

Contro le allergie stagionali, ad esempio, è del tutto adatto il macerato glicerico Ribes nigrum. Come integratore, invece, è ottima la vitamina C fitoattivata: questa contiene estratti sia di ribes nero, sia di altre specie come la rosa canina, l’acerola e il camu camu. Una formulazione del genere è davvero vantaggiosa per l’intero organismo.

Le forniture di Fitosofia si fondano su una meticolosa e costante ricerca, e sulla sperimentazione di metodi sempre più green e all’avanguardia. Non vengono mai persi di vista criteri come il rispetto dell’ambiente, la tutela del pianeta e l’aspirazione all’eccellenza del risultato.

I benefici del Ribes nigrum

Passiamo, a questo punto, alle proprietà positive del Ribes nigrum. Le sue gemme sono ricche di sostanze importanti per la salute, come il potassio, il ferro e il magnesio; non mancano vitamine come la A e la C.

Di conseguenza, il ribes nero svolge un’azione protettiva nei confronti del nostro sistema immunitario, ci rende più forti e ci difende persino da malanni come l’influenza, la tosse e il raffreddore. Non solo: esso è antiflogistico e antinfiammatorio, e aiuta a combattere le irritazioni dell’apparato respiratorio e di quello digerente.

Un altro beneficio del Ribes nigrum consiste nel suo spiccato carattere antiallergico. Vengono contrastate efficacemente le allergie respiratorie e cutanee, specialmente se dipendono dai pollini. In aggiunta, questa pianta è contraddistinta da capacità antireumatiche e antibatteriche: è eccezionalmente valida in caso di dolori articolari e persino contro alcune infezioni.

I vantaggi degli integratori e, in generale, dei prodotti di erboristeria al ribes nero non si fermano certo qui. Questa specie della famiglia delle Sassifragaceae è antiossidante, in grado di rallentare la formazione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Riduce il mal di testa e attenua gli attacchi di cefalea, soprattutto quelli a grappolo (ossia quelli che iniziano in una determinata zona del cranio per poi diffondersi).

Un’altra proprietà ben nota è quella diuretica e detossinante. Il ribes nero interviene nell’eliminazione delle scorie e depura l’organismo, motivo per cui è spesso raccomandato per la ritenzione idrica. Tale fenomeno è all’origine di disturbi come il gonfiore addominale, la cellulite e la pesantezza di gambe e piedi, e il Ribes nigrum è un perfetto alleato anche sotto questo aspetto.

Calorie e valori nutrizionali

Una piccola parentesi sui valori nutrizionali del Ribes nigrum: in linea di massima, 100 g di questo frutto apportano una sessantina di kcal. Prendendo in considerazione la medesima quantità, circa 15 g sono di carboidrati, 1,7 g di proteine, 0,4 g di grassi e il resto prevalentemente di acqua.

Si tratta, dunque, di un alimento sano e anche nutriente. Oltre che in forma di integratori, le bacche possono essere mangiate fresche come spuntino oppure a colazione in compagnia di uno yogurt bianco o di una tazza di tisana.

Controindicazioni

Il Ribes nigrum può avere degli effetti collaterali se si soffre di ipertensione. Anche chi è affetto da patologie renali dovrebbe chiedere il parere del medico prima di assumere un simile integratore: la capacità diuretica delle gemme rischierebbe di affaticare i reni.

Inoltre consigliamo di procedere con cautela in caso di problemi al sistema nervoso. C’è, infatti, l’eventualità che il ribes nero causi uno stato di sovraeccitazione o, nella peggiore delle ipotesi, convulsioni. Infine, devono fare attenzione le persone che prendono farmaci anticoagulanti, in quanto l’acido gamma-linoleico talvolta ne amplifica le conseguenze.

D’altro canto, i soggetti sani possono tranquillamente usare prodotti di questo tipo. È sempre utile contattare un esperto per conferma, ma il Ribes nigrum non ha ulteriori controindicazioni.

Qualche curiosità sul ribes nero

Secondo diversi studiosi di botanica, il nome del Ribes nigrum deriverebbe dal termine arabo ribas: con questo vocabolo ci si riferiva a un rabarbaro del Libano, caratterizzato dallo stesso gusto dei frutti in oggetto. Il sapore del ribes nero, in passato, era molto più sgradevole, ma coltivazione dopo coltivazione è cambiato ed è divenuto meno asprigno.

Il Ribes nigrum è apprezzato nel campo della fitoterapia da secoli. Nel Medioevo era adoperato per scacciare gli “umori neri” e per curare varie pestilenze. Le sue proprietà erano connesse addirittura alla magia, sia per la straordinaria efficacia contro la febbre sia per il colore scuro delle gemme, non di rado collegato alla stregoneria.

I vantaggi di questa pianta sono stati approfonditi nel corso del tempo, e oggi sono alla base di tantissimi preparati erboristici. Esistono compresse, gocce e decotti di ribes nero, così che ciascuno possa scegliere la soluzione più adeguata alle proprie esigenze.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.