×

AstraZeneca sospende i test clinici sul vaccino: “Reazione avversa”

L'azienda AstraZeneca ha sospeso tutti i test sul vaccino anti coronavirus a causa della reazione avversa da parte di un volontario.

Vaccino anti Covid, per Oxford e Pomezia in commercio a inizio 2021

AstraZeneca ha annunciato la sospensione temporanea dei test clinici del vaccino anti coronavirus sviluppato dall’Università di Oxofrd a causa della reazione avversa mostrata da uno dei volontari britannici dopo la somministrazione.

AstraZeneca sospende test sul vaccino

Ad annunciarlo è la stessa società, che ha già iniziato a produrre le dosi da tempo, sottolineando che lo stop è un’azione di routine che si adotta durante i test nel caso ci si trovi davanti a un’inspiegata reazione.

Non è chiaro di quale natura sia quest’ultima ma il trial non dovrebbe comunque essere in pericolo: la sospensione, ha continuato l’azienda, si è resa utile per assicurare l’integrità del processo dei test.

Nei test più ampi reazioni possono accadere per caso ma devono essere valutate con attenzione“, hanno spiegato dal colosso. Dopo l’annuncio della sospensione AstraZeneca è calata del 6% a Wall Street nelle contrattazioni after hours.

Quello sviluppato ad Oxford era uno dei candidati vaccino maggiormente sotto osservazione. I test iniziali si erano rivelati molto promettenti e lo strumento si era mostrato in grado di produrre una forte risposta immunitaria e soltanto deboli effetti collaterali. La terza e ultima fase stava coinvolgendo non solo la Gran Bretagna ma anche il Brasile e il Sud Africa, ma ora tutto rimarrà sospeso in attesa di studiare e approfondire la reazione avversa.

L’Italia stessa aveva infatti stipulato un contratto per la vendita di milioni di dosi che, secondo il ministro Speranza, sarebbero potute arrivare già alla fine del 2020 per somministrarle alle categorie più fragili.

Contents.media
Ultima ora