×

Castagna in tasca contro il raffreddore, è vero?

Condividi su Facebook

Contro il raffreddore il vecchio rimedio della castagna in tasca, tra verità e leggenda.

Castagna tasca contro raffreddore

I consigli della nonna, quelle tradizioni popolari come rimedio a molti problematiche che fanno parte della vita di tutti i giorni, spesso sono molti efficaci, mentre in altri assolutamente no. Ad esempio, come vorrebbero le usanze di un tempo, portare una castagna in tasca aiuterebbe a non prendere il raffreddore.

È vero? Non è vero? Diciamo che se si cerca una risposta a livello scientifico la risposta è no, ma, secondo tradizione, le virtù benefiche della castagna avrebbero un effetto positivo sugli individui.

Castagna in tasca contro il raffreddore

È necessario anzitutto fare una necessaria precisazione: la castagna da utilizzare per tenere alla larga il raffreddore non è quella che comunemente conosciamo, ma la castagna d’india o di cavallo, la cosiddetta castagna matta.

Si tratta di quelle castagne lucide e tonde che sono il frutto (non commestibile e tossico) dell’ippocastano e non dunque quello del castagno. La tradizione vuole che si tenga nella tasca del cappotto per tutto l’inverno in modo tale da evitare i malanni ma c’è anche chi ritiene sia sufficiente conservarla in auto, sulla scrivania o in borsa.

Le origini della credenza derivano dalle proprietà che hanno le castagne matte nel lenire i sintomi di raffreddore e asma nei cavalli.

Gli esseri umani, però, non possono in alcun caso ingerirle in quanto sono tossiche e di conseguenza pericolose. Il principio attivo interessante per il trattamento del raffreddore è l’escina che queste castagne contengono e che ha azione antinfiammatoria oltre che utile a favorire il drenaggio linfatico e la permeabilità capillare. In questo rimedio, lo ripetiamo, non vi è nulla di scientifico. Difficile infatti che le proprietà di un frutto possano migrare dalla tasca ai virus presenti nell’organismo, ma rimane comunque una proposta affascinante, retaggio di un sistema culturale del nostro passato da non dimenticare.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.