×

Il Covid potrebbe provocare diverse epidemie di morbillo nel 2021

Condividi su Facebook

Nel 2021, nuove epidemie di morbillo potrebbero essere provocate dalla pandemia Covid: parlano gli esperti.

morbillo
Covid: nel 2021 potrebbe verificarsi un’epidemia di morbillo

La pandemia di Covid potrebbe provocare una nuova epidemia di morbillo nel 2021: la sostenerlo è uno studio condotto dagli esperti del Murdoch Children’s Research Institute, pubblicato sulla rivista The Lancet.

Covid causa di possibili epidemie di morbillo

I ricercatori hanno analizzato i dati degli ultimi anni relativi all’insorgere del morbillo.

Valutando poi gli effetti delle mancate vaccinazioni di quest’anno, sono arrivati alla conclusione che nel prossimo anno potrebbero verificarsi diverse epidemie di morbillo.

“Chiediamo un’azione internazionale urgente per prevenire epidemie di morbillo potenzialmente devastanti. Molti bambini quest’anno non hanno ricevuto le vaccinazioni contro le malattie esantematiche” dichiara uno degli esperti. Secondo quest’ultimo, la diminuzione degli spostamenti e l’adozione delle misure di precauzione anti-Covid hanno contribuito a diminuire il rischio di contagio di altre patologie.

Dall’altra parte, però, la crisi economica provocata dalla pandemia potrebbe aumentare, tra le altre cose, i casi di malnutrizione infantile, che peggiora la gravità del morbillo. L’esperto spiega che “il decesso a seguito dell’insorgenza del morbillo si verifica quando non si assumono abbastanza nutrienti. La malnutrizione, insieme alla soppressione immunitaria associata al morbillo, porta a una mortalità ritardata, mentre la carenza preesistente di vitamina A può anche portare alla cecità associata al morbillo”.

Lo stesso aggiunge che la “pandemia di Covid-19 ha avuto un profondo impatto sul controllo delle malattie prevenibili con i vaccini, le campagne di immunizzazione sono state sospese o interrotti in molti Paesi”.

L’impatto del virus sui vaccini

Secondo quanto stima l’Oms, le campagne di vaccinazione ritardate in 26 paesi porteranno alla mancata immunizzazione di 94 milioni di bambini: “Questi fattori creano l’ambiente favorevole a gravi epidemie di morbillo accompagnate da un aumento dei tassi di mortalità e delle conseguenze gravi comuni decenni fa.

Già nel 2019 i dati dell’Oms avevano registrato 9,8 milioni di casi di morbillo e 207 mila decessi, il 50% in più rispetto al 2016, la maggior parte dei quali avvenuti in Africa”, sostiene il ricercatore.

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Annachiara Musella

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.

Leggi anche

Contents.media