×

Plateau di un’epidemia: cos’è e che differenze ci sono con il picco

Condividi su Facebook

Secondo gli esperti l''Italia avrebbe raggiunto il plateau dell'epidemia di coronavirus: cos'è e cosa si intende con questo termine?

Plateau epidemia cos'è

Il ministro della Salute Speranza ma anche diversi esperti hanno affermato che ci sono buone basi per parlare di una decelerazione della curva e dell’arrivo al cosiddetto plateau dell’epidemia: cos’è e cosa si intende con questo termine?

Cos’è il plateau di un’epidemia

A spiegarlo con una similitudine efficace è stato il virologo Fabrizio Pregliasco: “La curva sarebbe stata esponenziale, invece con le disposizioni abbiamo creato una curva che è una collina“. Il plateau, letteralmente altopiano, è infatti il piano che assume la curva dei contagi dopo l’impennata iniziale e prima della discesa.

Si tratta di una fase in cui è necessario mantenere tutte le restrizioni adottate per arrivarci per scongiurare un nuovo boom. Ecco perché, nonostante si parli di rallentamento della curva, gli esperti preferiscono rimanere cauti e non prevedere un allentamento delle misure per le prossime settimane.

Durante il periodo di plateau il dato delle infezioni resta sostanzialmente stabile oscillando di poco verso l’alto o il basso.

Nonostante il termine venga spesso utilizzato come sinonimo di picco, in realtà tra i due c’è una differenza sostanziale. Da una parte quest’ultimo è un punto preciso e temporalmente breve, mentre il plateau indica una situazione meno irta e maggiormente stabile che richiede però più tempo per attraversarla e arrivare così fase discendente.

Rimanendo sull’ambito naturale, potremmo paragonare il picco alla cima della montagna e il plateau ad un punto alto ma simile ad una distesa lunga e vasta.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Contents.media