×

Influenza stagionale, le mascherine ne bloccano la diffusione

I numeri dell'influenza stagionale sono più bassi rispetto agli altri anni: merito delle mascherine.

Influenza stagionale mascherine

Il rapporto settimanale InfluNet dell’Istituto Superiore di Sanità che prende in considerazione il periodo compreso tra il 30 novembre e il 6 dicembre, mostra come l’utilizzo delle mascherine e il distanziamento sociale imposti dalle norme anti covid, portino a dei risultati favorevoli anche per quanto riguarda l‘influenza stagionale in Italia.

Il primo caso in tal senso era stato rilevato lo scorso 29 settembre, ma da allora quel ceppo influenzale ha avuto una diffusione praticamente inesistente. Nello specifico l’incidenza delle sindromi influenzali è stabile e sotto la soglia basale, pari a 1,9 casi per mille assistiti.

Influenza stagionale, le mascherine bloccano la diffusione

I dati appaiono decisamente più chiari se paragonati allo scorso anno quando nella stessa settimana la curva dell’influenza stagionale si stava già alzando oltre la soglia basale, con un’incidenza di 3 casi ogni 1000 abitanti.

Inoltre, in quella settimana si stimavano almeno 174mila casi di influenza in Italia, quest’anno sono appena 115mila.

A spiegare la situazione è il virologo Fabrizio Pregliasco che all’AGI ha detto: “Negli ultimi 3 o 4 anni l’epidemia è andata verso il picco dopo il periodo natalizio, sarà allora che potremo iniziare a tirare le somme e capire se la stagione influenzale sarà davvero così ridotta rispetto alla media. Ma la partenza sembra suggerire questo.

Noi speriamo che le misure di contenimento per il Covid, mascherine, distanziamento, lavaggio delle mani, abbattano anche la circolazione dei virus influenzali, come peraltro è stato già osservato in Italia questa estate”. “Sappiamo – prosegue il professore – come sia problematico distinguere i sintomi Covid, almeno quelli iniziali, da quelli influenzali. Se avessimo una stagione influenzale mite sarebbe un grande vantaggio per combattere il coronavirus nei prossimi mesi invernali”.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Adriano
13 Dicembre 2020 09:03

Non avete ancora finito di fare articoli scrivendo solo puttanate ???solo i cretini ci credono a cosa scrivete …….

Manlio Amelio
13 Dicembre 2020 09:14

e vai il festival del cazzate ci sono 10 studi randomizzati che dimostrano senza ombra di dubbi che le mascherine sono inutili e dannose quando la finite di scrivere minchiate e sempre tardi! Mascherine inutili e dannose per la salute: video di Nino Laudani Responsabile Dip. Salute MR – Movimento Roosevelt «L’analisi poggia su 10 studi precedenti, randomizzati, a loro volta basati su altri 225 studi clinici». Risultato: «Di fronte a un’epidemia virale di tipo influenzale, se indossiamo una mascherina o se non la indossiamo l’esito è lo stesso. Quando lo volete fare un articolo serio sull’inefficacia del mascherine chiamatemi… Leggi il resto »


Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora